Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-dba3f9cd-1fa0-47e4-b5fd-f3112caaf7f7.html | rainews/live/ | true
MONDO

Russia

In Udmurtia i detenuti salvano dal gelo un giovane esemplare di fenicottero

Stormo di fenicotteri sbaglia rotta e finisce in Siberia. Un giovane esemplare stremato e rimasto all'addiaccio viene avvistato da un gruppo di detenuti di una colonia penale e salvato dalle guardie

Condividi
Una squadra di detenuti russi, tornando dopo il turno di lavoro esterno in una colonia penale, ha raccolto un giovane esemplare di fenicottero che giaceva sulla neve. L’uccello è stato consegnato alle guardie che l’hanno tenuto per una notte nel check-point d’ingresso nella colonia.

Le guardie e detenuti hanno costruito un nido improvvisato con i giubbotti da lavoro, posando il piccolo animale vicino ai termosifoni. Dopo essersi scaldato un po’ il fenicottero si è messo a socializzare con gli uomini, reclamando anche il cibo. Una delle guardie è andata in un vicino negozio di generi alimentari, comprando del pesce congelato, che il fenicottero ha mangiato con gratitudine. 

Qualche giorno fa uno stormo di fenicotteri ha sbagliato la rotta migratoria, trovandosi per sbaglio in Siberia. Poi però gli uccelli sono ripartiti, ma, evidentemente il giovane volatile che presumibilmente ha solo 6 mesi, era troppo debole per seguire lo stormo.

Infine il fenicottero è stato consegnato al personale di un centro di riabilitazione per le specie faunistiche. Rimarrà in quarantena per un mese, poi sarà rilasciato nella natura.