Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-dd056179-9242-40f0-aa95-7e8e689eb61c.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Johns Hopkins University

Coronavirus. 432mila nuovi casi nel mondo. Il Sudafrica supera la soglia del milione di contagi

Condividi
Johannesburg (AP Photo/Shiraaz Mohame)
Sono quasi 432mila i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore nel mondo e 7.200 le  persone che hanno perso la vita per complicanze. Lo rende noto la  Johns Hopkins University nel suo ultimo bilancio, mentre il totale dei casi dall'inizio della pandemia si appresta a raggiungere quota 81  milioni.       

Ha superato quota 45 milioni nel mondo il numero dei casi di contagio da Covid-19 guariti, secondo i dati dell'università americana Johns Hopkins. Le positività al nuovo coronavirus registrate ufficialmente sono state finora un totale di oltre 80 milioni, di cui quasi 20 milioni negli Stati Uniti. 

Gli Stati Uniti hanno registrato 150.092 nuovi casi di Covid-19, superando i 19 milioni di contagi dall'inizio della pandemia. Stando all'ultimo aggiornamento della Johns Hopkins University, ad oggi il Paese conta 19.134.976 casi, di cui oltre 2,1 milione in California, 1,6 milione in Texas e 1,2 milione in Florida. Nelle ultime 24 ore sono morte altre 1.209 persone, per un totale di 333.125 decessi dall'inizio della pandemia. 

Ha superato la soglia del milione il numero di contagi da Covid-19 registrati in Sudafrica dall'inizio della pandemia, secondo il conteggio della Johns Hopkins University che riporta 1.004.431 casi. Intanto, il presidente Cyril Ramaphosa ha convocato una riunione d'emergenza dell'organismo governativo incaricato di affrontare l'emergenza coronavirus.     

Secondo gli esperti, la nuova variante del virus, 501.V2, rilevata in Sudafrica è più contagiosa di quelle finora note ed è diventata dominante in molte aeree. Con gli ospedali sudafricani che stanno raggiungendo il massimo della loro capienza, ci si attende che Ramaphosa annunci un ritorno a misure restrittive per contenere i contagi.