Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-dd147df2-541c-4320-9ece-f8f1a7e5c7a0.html | rainews/live/ | true
MONDO

Enav: "Non interessato lo spazio aereo italiano"

Nato: "Significativa attività militare aerea russa in Europa, rischi per l'aviazione civile"

Rilevato un "insolito livello di attività aerea": intercettati almeno 26 voli militari nelle ultime 24 ore. "Non hanno un piano di volo e non usano transponder: il controllo aereo civile non li vede". La Russia ha anche testato un missile balistico

Condividi
Aerei militari in volo (Lapresse/AP)
Bruxelles
Grandi manovre dell'aviazione militare russa. La Nato ha rilevato "una significativa attività militare aerea russa nello spazio aereo europeo su Mar Baltico, Mar Nero, Mare del Nord e Oceano Atlantico che rappresenta un livello insolito di attività aerea sui cieli europei". L’annuncio è stato dato dall’Alleanza Atlantica con una nota. L'Enav ha precisato che non c'è un'allerta in Italia.

"Rischi per l'aviazione civile"
Gli aerei russi intercettati sono almeno 26: tra essi c'erano bombardieri strategici Tu-95 Bear H, caccia MiG-31 e altri tipi di velivoli da guerra. Secondo la Nato, molti di essi "pongono rischi all'aviazione civile perché non hanno piani di volo o non usano trasponder, quindi il controllo aereo civile non può vederli né assicurare che non interferiscano con i voli civili".
 
Diversi episodi in varie aree
In particolare, riferisce l’Alleanza Atlantica, alle tre del mattino otto aerei russi hanno sorvolato il Mare del Nord nello spazio aereo internazionale, avvicinandosi alla Norvegia. Due di questi velivoli hanno poi proseguito verso l'Oceano Atlantico, allertando l'aviazione norvegese, britannica e portoghese. Nel pomeriggio poi altri quattro aerei russi hanno sorvolato il Mar Nero, mantenendosi nello spazio aereo internazionale e allertando l'aviazione turca. Sempre nel pomeriggio, alcuni aerei russi hanno sorvolato il Mar Baltico mantenendosi nello spazio aereo internazionale

Nel 2014 il triplo delle manovre dello scorso anno 
Nel pomeriggio di ieri invece sette aerei russi hanno sorvolato il Mar Baltico, mantendosi nello spazio aereo internazionale e allertando l'aviazione tedesca, danese, finlandese e svedese. La Nato sottolinea che nel 2014 sono già state intercettate più di cento manovre aeree russe, tre volte di più di quelle effettuate nel 2013. Nelle ultime 24 ore, aerei di Paesi dell'Alleanza atlantica sono decollati da quattro località diverse in missione di intercettazione dei caccia russi. Lo riferisce la Nato, in un comunicato precisando che si è trattato di aerei portoghesi, turchi, tedeschi, britannici e norvegesi.

Enav: "Nessuna allerta in Italia"
L'Enav ha comunque precisato che "non c'è un'allerta" in Italia. Le manovre degli aerei russi rilevate dalla Nato nei cieli d'Europa ''sono attività che non interessano lo spazio aereo italiano'', ha comunicato l'Ente Nazionale di Assistenza al Volo.

Testato un missile balistico
Le attività russe non si sono limitate ai cieli. il ministero della Difesa di Mosca ha annunciato che il sommergibile nucleare russo K-535 Yury Dolgoruky ha testato con successo il lancio del missile tattico Bulava (SLBM). Il lancio è stato eseguito nel Mare di Barents, mentre l'obiettivo è stato colpito in un poligono russo della lontana
penisola di Kamchatka.