Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-ddc7f9cd-51f7-4f3c-a291-2e246f378d25.html | rainews/live/ | true
SPORT

Decide un colpo di testa di Santander al 33'

Inter ko in casa col Bologna, 0-1 tra i fischi

Buona la prima per Sinisa Mihajlovic sulla panchina emiliana. La squadra rossoblù ha espugnato San Siro, battendo l'Inter per 1-0. Fischi al "Meazza" 
 

Condividi
Dopo l’amara esclusione dalla Coppa Italia, per l’Inter arriva un’altra doccia fredda con la sconfitta in casa ad opera del Bologna grazie a un gol del paraguaiano Santander.

Il Bologna, alla prima con Mihajlovic dopo l'esonero di Inzaghi, cerca punti, Spalletti rilancia dal primo minuto Perisic e Nainggolan insieme a Candreva nella batteria di trequartisti alle spalle di Icardi. A centrocampo Vecino affianca Brozovic mentre in difesa coppia centrale è formata da Skriniar e De Vrij. Dal 1’ Cedric e Dalbert. Mihajlovic in attacco lascia Destro in panchina e schiera Palacio e Orsolini ai lati di Santander; a centrocampo Pulgar supportato da Poli e Soriano, mentre in difesa Mbaye vince il ballottaggio con Calabresi per il ruolo di terzino destro con Danilo e Lyanco. Subito grande occasione per l'Inter: Poli sbaglia il passaggio per Skorupski e serve Icardi che completamente solo davanti al portiere manda a lato. All’8’ tiro al volo di Orsolini che impegna Handanovic. Al 13’ Santander sfiora il gol di testa. Il Bologna è determinato e al 33’ un corner di Pulgar trova Santander che anticipa De Vrij e di testa batte Handanovic. Al 42’ Skorupski anticipa Icardi ben servito da Perisic. I rossoblù chiudono il primo tempo riuscendo a controllare abbastanza agevolmente i tentativi offensivi nerazzurri.

A inizio ripresa Spalletti cambia Candreva con Lautaro. Al 51’ Inter pericolosa con Nainggolan che sugli sviluppi di un calcio da fermo calcia al volo dal limite dell'area ma è bravo Skorupski a neutralizzare. L’Inter cerca di premere, ma il Bologna controlla. Al 66’ rimessa laterale di Dalbert che spiove in area e favorisce un colpo di testa di Lautaro, da ottima posizione, palla di poco a lato. Al 71’ Danilo si immola su un tiro insidioso di Icardi. Al 79’ Spalletti tenta la carta Ranocchia al posto di Cedric ( in precedenza uno spento Nainggolan era stato rilevato da Joao Mario). Scelta originale, con Ranocchia che svolge il ruolo di punta con Lautaro e Icardi. Proprio il numero 13 nerazzurro impegna in una grande parata Skoruspki all’87’. L’Inter si butta in avanti ma non riesce a pungere: ultima occasione per Lautaro che spreca da distanza ravvicinata. Per Mihajlovic un esordio in panchina da incorniciare. Per l'Inter, alla seconda sconfitta casalinga in settimana, amara uscita dal campo tra i fischi del 'Meazza'.