Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-dfcdd0ed-10d1-4204-96b1-a5b5a82427fc.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Non è esclusa alcuna pista

Violenza ad Asti: muore tabaccaia accoltellata nel suo negozio

Una donna è stata accoltellata nel suo negozio nella città piemontese. Inutile l'intervento in ospedale: è deceduta. E' giallo sull'aggressore

Condividi
Maria Luisa Fassi, la tabaccaia di 54 anni, accoltellata questa mattina nel suo negozio nel centro di Asti, è morta nel tardo pomeriggio all'ospedale 'Cardinal Massaia'.

Inutile il lungo e delicato intervento chirurgico al quale la donna era stata sottoposta per le profonde lesioni all'addome e al torace. E' stata colpita con almeno dieci coltellate.

Le indagini condotte dai carabinieri del comando di Asti non escludono alcuna pista, ma l'accanimento usato dal feritore rende meno probabile - secondo gli investigatori - l'ipotesi della reazione di un rapinatore.

L'uccisione della donna ha fatto crescere la paura nella città piemontese, diversi gli episodi di violenza grave: alla fine del 2014 un altro tabaccaio è stato ucciso a colpi di pistola, per rapina, e una decina di giorni fa, nel centro della città, un camionista è stato ucciso a colpi di cric, in pieno centro.