Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Coronavirus-Azzolina-Sicuramente-proroga-chiusura-scuole-oltre-il-3-di-aprile-30cd1142-0e4c-4e08-b5ae-a4c786b597a0.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Coronavirus, Azzolina: "Sicuramente ci sarà proroga chiusura scuole oltre il 3 aprile"

Condividi
"Sicuramente ci sarà una proroga, si andrà oltre la data del 3 aprile. L'obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando sarà stra-certo e stra-sicuro che possono tornare: la salute è prioritaria". Così la ministra all'Istruzione Lucia Azzolina, collegata a 'La Vita in Diretta' su Rai1.

"Se la didattica a distanza funziona, come sta funzionando in buona parte del paese, non c'è assolutamente alcun motivo per prolungare le lezioni a luglio e agosto, in delle strutture scolastiche che non sono adatte ad affrontare il nostro clima estivo", ha affermato la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina.

"Poi - ha proseguito la ministra - se ci sarà la necessità di riprendere alcuni apprendimenti per i nostri studenti, si farà in un secondo momento. Ma è irresponsabile fare degli scenari adesso, a maggior ragione se li facesse il ministro dell'Istruzione, perché noi dobbiamo guardare alla condizione sanitaria ed epidemiologica del paese con molta razionalità e lucidità - ha concluso Azzolina - e da li' assumere le decisioni che via via saranno necessarie per il mondo della scuola".

"Il ministero sta lavorando a un esame di Stato che possa tenere in considerazione il lavoro che i nostri studenti stanno facendo, senza nessuna penalizzazione rispetto al periodo drammatico che l'Italia sta vivendo", ha assicurato la ministra dell'Istruzione.

La ministra ha sottolineato che per quando riguarda l'esame di maturità è già stata presa la decisione di comporre la commissione con i professori interni, "che gli studenti già conoscono", e con un presidente di commissione esterno.

"Nelle prossime settimane - ha annunciato Azzolina - daremo ai nostri studenti tutte le altre informazioni in merito sia agli esami di Stato, sia agli esami della scuola secondaria di primo grado".