Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Coronavirus-Cina-appena-8-casi-e-guarigioni-80-percento-Soltanto-7-i-decessi-di-cui-6-in-Hubei-nuovi-minimi-assoluti-Trump-attacca-Biden-cd4c3d01-a308-43f3-8c45-27197a2a2d55.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'epidemia nel mondo

Coronavirus, Cina: appena 8 casi, 80% guariti. Emergenza in Spagna, a Parigi chiude il Louvre

Sono oltre 5.000 le vittime del coronavirus in tutto il mondo, secondo il bilancio aggiornato reso noto dalla France Presse

Condividi
Pechino (AP Photo/Andy Wong)
Aumentano le misure restrittive in Francia. A Parigi, conformemente alle direttive governative, il museo del Louvre è stato chiuso 18 e lo rimarrà fino a nuovo ordine. Lo rende noto un comunicato diramato dal museo. Rinviata la mostra "Da Donatello a Michelangelo - Sculture italiane del Rinascimento" che avrebbe dovuto aprire il 6 maggio con la collaborazione del Castello Sforzesco di Milano. Anche la Tour Eiffel, il monumento simbolo della Francia, resterà chiusa da oggi e "fino a nuovo ordine" a causa del coronavirus. Lo annuncia la Sete, la società che gestisce il monumento parigino, tra i più visitati al mondo.

Le scuole della Francia resteranno chiuse da lunedì e per "almeno quindici giorni", probabilmente fino alle vacanze di primavera: è quanto affermato dal ministro francese della Salute, Olivier Véran, ai microfoni di radio Europe 1. "Non chiudiamo le scuole a cuor leggero" e la durata sarà "più breve possibile", ma "vogliamo una massiccia frenata nazionale" dell'epidemia, ha detto Véran, spiegando che la scelta di chiudere asili, scuole e università - una ipotesi seccamente smentita appena qualche giorno fa dal ministro dell'Istruzione, Jean-Michel Blanquer -  è stata decisa dopo una riunione con gli esperti all'Eliseo.

Nelle ultime 24 ore ci sono stati 800 nuovi casi, per un totale di 3.661. I decessi sono 79 (+18) e i malati in terapia intensiva sono 154.

Spagna
La Spagna ha dichiarato lo stato di allerta per far fronte all'epidemia da coronavirus. Lo rendono noto i media spagnoli. La misura consente di limitare temporaneamente la circolazione delle persone. Intanto nel Paese si registra una impennata dei contagi: a oggi ci sono ufficialmente oltre 4.000 casi, 1.000 in più di ieri. Le vittime sono salite a 120. Ieri se ne contavano 84.

Germania
In Germania al momento sono 3.300 gli infettati da coronavirus e 8 i morti. Lo rende noto la Dpa che raccoglie e mette insieme i dati dei diversi Land. Il Nordreno-Westfalia continua ad essere il Land più colpito con oltre 1200 casi, segue la Baviera con 550 casi. Quasi tutti i Laender chiuderanno le scuole e gli asili a partire dalla prossima settimana fino alla fine delle vacanze di Pasqua. Sono in tutto 13 sui 16 totali.  Nordreno-Westfalia, Assia, Brandeburgo, Sassonia Anhalt,Turingia, Baden-Wuerttemberg, Renania-Palatinato, Bassa-Sassonia, Schleswig-Holstein, Saarland e le città di Amburgo e Brema si aggiungono alla Baviera e alla città di Berlino che lo avevano annunciato stamattina.

​Paesi Bassi
Nei Paesi Bassi si registrano cinque nuovi decessi e 190 nuovi casi positivi al coronavirus, portando così il numero totale a 804 contagiati e 10 morti. Sono i numeri aggiornati dall'Istituto nazionale per la sanità pubblica nel suo bollettino quotidiano. Fra le persone contagiate, 179 lavorano in ambito sanitario. Finora, 115 pazienti sono stati ricoverati in ospedale.

Intanto la Cina ha annunciato un bollettino da coronavirus relativo alla giornata di giovedì con nuovi minimi assoluti: appena 8 nuovi casi registrati e 7 decessi, che portano il totale a 3.176. La Commissione sanitaria nazionale (Nhc) ha riferito anche che 6 morti fanno capo alla provincia dell'Hubei, l'epicentro dell'epidemia, e uno a quella dello Shandong. Sono 1.318 i pazienti dimessi dagli ospedali che portano le guarigioni complessive a 64.111, pari a quasi l'80% (79,33%) degli 80.813 contagi finora accertati. 

Pechino ha riportato ieri un nuovo caso di infezione da coronavirus importato dalla Gran Bretagna. Le autorità sanitarie della capitale cinese hanno segnalato anche un caso sospetto locale e altri 8 possibili 'contagi di ritorno', di cui tre dall'Olanda, due dall'Italia e uno da Corea del Sud, Francia e Austria. 

Turchia
Un secondo caso di coronavirus è stato annunciato in Turchia dal ministero della Sanità precisando che si tratta di una persona che fa parte della cerchia "ristretta" del primo contagiato.

Australia
Il ministro dell'Interno australiano, Peter Dutton, ha annunciato di essere stato contagiato dal coronavirus. "Stamani mi sono svegliato con febbre e mal doi gola", ha scritto sui Twitter. "Ho subito avvertito il dipartimento della Salute del Queensland e sono stato sottoposto al test per il Covid-19 che è risultato positivo. Sto bene e vi terrò aggiornati", ha concluso.

Giappone
Il Parlamento giapponese ha approvato la legge che consentirà al primo ministro Shinzo Abe di decretare lo stato di emergenza nel caso lo giudichi necessario in scia all'allarme diffusione del coronavirus. L'ordinanza aggiorna l'attuale legislazione che risale al 2012 sulla gestione degli allarmi sanitari e il trattamento dei nuovi tipi di influenza e delle malattie infettive.

Croazia
Sono saliti a 31 i casi di coronavirus in Croazia, sei in più di ieri. Lo ha reso noto l'Unità di crisi nazionale. Si tratta di due persone a Zagabria e quattro a Pola, in Istria. Alcuni di loro hanno avuto contatti stretti con altre persone già infette, mentre uno dei casi riguarda un cameriere che lavora in Italia.  

Kenya
Il Kenya ha confermato che una donna che è rientrata dagli Stati Uniti è risultata positiva al test per il coronavirus. Lo riferisce stamane la BBC. Il ministro della Sanità Mutahi Kagwe ha dichiarato che il paziente è arrivato nel Paese il 5 marzo, ma il 12 marzo ha ricevuto una diagnosi positiva, secondo quanto riporta l'emittente britannica. La donna aveva viaggiato dagli Stati Uniti attraverso Londra ed è stata confermata positiva dal laboratorio nazionale per l'influenza del Kenya.

Iran
Si aggrava il bilancio dell'epidemia di coronavirus in Iran. Altre 85 persone sono morte nelle ultime 24 ore, portando il totale delle vittime a 514. Il numero dei casi registrati è salito a 11.364, con 1.289 nuovi contagi confermati. Le persone guarite sono invece 3.529. Lo riferisce il ministero della Salute di Teheran.

Tunisia chiude confini, stop a moschee e scuole
La Tunisia ha innalzato il livello di emergenza per la pandemia di Covid-19. Il governo ha disposto la chiusura di tutti i confini, così come delle scuole e delle moschee con il divieto degli assembramenti.

Cisgiordania
Con la scoperta di altri 4 positivi, è salito a 35 il numero dei casi da coronavirus in Cisgiordania, mentre nessuno è segnalato nella Striscia di Gaza. Lo ha fatto sapere il ministero della sanità palestinese aggiungendo che del totale, 34 sono a Betlemme - completamente isolata da giorni - mentre uno a Tulkarm. Tra le persone colpite - ha spiegato il ministero, citato dalla Wafa - c'è anche una bambina di due anni. In quarantena sono state messe 3.663 persone, la maggior parte sempre a Betlemme, mentre sono oltre 200 quelle a Gaza. Tutte le autorità religiose hanno invitato i fedeli a pregare a casa.

Grecia
La Grecia vede i casi di coronavirus salire a 190 e decide di chiudere bar, ristoranti, palestre, centri commerciali, musei e siti archeologici inclusa l'Acropoli. Lo ha annunciato il ministero della Salute, attraverso il virologo Sotiris Tsiodras. Gli impiegati pubblici lavoreranno a turni alternati per evitare affollamenti in uffici e mezzi di trasporto. Atene aveva già deciso di chiudere le scuole nei giorni scorsi.