Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Coronavirus-il-Cdm-sara-in-seduta-notturna-ea78a4c1-9f41-453a-87f8-4107deea1a60.html | rainews/live/ | true
SALUTE

La lotta all'epidemia

Coronavirus, il Cdm slitta a lunedì mattina

Lunghissimo pre-consiglio per mettere a punto decreto

Condividi
Il Consiglio dei ministri per il varo del decreto con le misure per il contrasto all'emergenza Coronavirus si terrà domattina alle 9. Lo si apprende da fonti di governo, al termine della riunione del pre-consiglio che ha preparato il Cdm. 

La seduta, annunciata in un primo momento per la mattina di oggi, è slittata più volte. 

Prima del Consiglio dei ministri è stato riunito un lungo pre-consiglio, iniziato intorno alle 16, per trovare una quadra sulle misure che spaziano dallo stop ai pagamenti di mutui e tasse allo stanziamento di risorse straordinarie per la Protezione civile e il sistema sanitario nazionale, dai contributi per le aziende agli incentivi per l'internazionalizzazione.

Nel decreto in via di definizione da parte del Consiglio dei ministri con le misure per fronteggiare l'emergenza coronavirus sono previste "molte risorse aggiuntive alla sanità e alla Protezione civile per finanziare questo impegno eroico a sostegno di questa azione di azione di contenimento, prevenzione e cura dei malati". Lo ha detto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri nel corso di un collegamento con 'Che tempo che fa' su Rai2.

Scadenza fiscali domani tutte rinviate
"Domani sono rimandate tutte fino a venerdì per tutti le scadenze fiscali e il decreto poi definirà le modalità e le tipologie delle proroghe successive". ha aggiunto Gualtieri, intervenendo a 'Che tempo che fa' parlando delle misure contenute nel decreto legge che il governo si prepara a varare per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Con le misure previste "arriveremo all'intera cifra decisa inizialmente, sopra i 20 miliardi, forse a tutti i 25 miliardi perché era necessario dare una risposta forte e immediata al sistema economico".