Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Covid-Bonomi-unica-soluzione-vaccinare-tutti-Costa-valutare-per-chi-esposto-al-pubblico-37bcd99e-5c08-4875-816f-8d68bd425127.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Dibattito sull'obbligo

Covid, Bonomi: l'unica soluzione è vaccinare tutti. Costa: valutare per chi è esposto al pubblico

Per contrastare la recrudescenza dei contagi Covid l'unica soluzione è l'obbligo vaccinale, ad affermarlo il presidente di Confindustria Carlo Bonomi a margine dell'assemblea di Confindustria Firenze. 

Condividi
Si riapre il dibattito sull'obbligo vaccinale. Secondo il presidente di Confindustria Carlo Bonomi "purtroppo abbiamo una recrudescenza dei numeri che non ci fa stare tranquilli. Credo che il Green pass fosse lo strumento che potevamo utilizzare, però l'unica cosa che ci può mettere al sicuro è l'obbligo vaccinale, quindi quello è un percorso su cui dobbiamo avere il coraggio di fare una riflessione seria".

"Purtroppo i dati che arrivano dal nord ed Est Europa sono preoccupanti non ci possiamo permettere di bloccarci, la nostra è un'economia basata sulla trasformazione, e quindi  sull'export: quest'anno forse faremo il record di 500 miliardi e non ci possiamo fermare". 

"Siamo stati i primi a introdurre l'obbligo vaccinale per i sanitari" ricorda il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ed ora aggiunge "bisogna riflettere se farlo con altre categorie,quelle che sono a contatto con il pubblico, tipo le forze dell'ordine o chi lavora nella grande distribuzione".

La ministra agli Affari Regionali Mariastella Gelmini sostiene che "se costretti a cambi di colore, credo che non si possa penalizzare quell' 85% di italiani vaccinati". Mentre il sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia auspica che vadano ascoltati subito i presidenti di Regione e il green pass va rafforzato già ad inizio dicembre.