Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Covid-Germania-prepara-trasferire-pazienti-estero-Italia-Rianimazioni-piene-Baden-Wuerttemberg-b8df8412-6f39-489c-8d67-e2a17f7be682.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Rianimazioni piene nel Baden-Wuerttemberg

Covid, la Germania si prepara a trasferire pazienti all'estero: anche in Italia

Secondo il ministro della salute del Baden-Württemberg la situazione delle terapie intensive "è altamente drammatica". La Lombardia è disponibile ad accogliere i malati. Sì anche da Francia e Svizzera

Condividi
Continua in Germania il picco della quarta ondata con contagi in continua crescita ed ora - in alcune regioni - i reparti di terapia intensiva sono vicini al collasso: "Ci prepariamo a trasferire i pazienti all'estero nel caso fosse necessario", così il ministro del lander tedesco Manne Lucha. Le prime disponibilità di ricevere pazienti dalla Lombardia e dalle vicine Francia e Svizzera.

"Ospedali tedeschi sovraccarichi"
"il carico degli ospedali è immenso" - ha detto il Ministro degli Affari sociali e dell'integrazione del Baden-Württemberg - "e le persone non ce la fanno più". Da giorni diversi lander tedeschi hanno iniziato a trasferire i i pazienti per il forte carico delle rianimazioni. Dalla Baviera nei giorni scorsi sono arrivati in Italia due pazienti: uno a Bolzano l'altro a Merano.

Scholz e Verdi: vaccinazione obbligatoria
Il prossimo  cancelliere tedesco, Olaf Scholz, si è detto "favorevole alla vaccinazione obbligatoria contro il coronavirus".  Scholz - nel corso del vertice con la cancelliera uscente Angela Merkel ed i presidenti dei lander tedeschi dedicato all'emergenza sanitaria - ha detto che come membro del Bundestag, voterà a favore del provvedimento se questo verrà portato all'attenzione dell'Aula. Il cancelliere in pectore si è anche detto favorevole ad un provvedimento che vieti ai non vaccinati l'accesso a tutti gli esercizi commerciali non essenziali. E dopo Scholz anche il probabile prossimo vice cancelliere, Robert Habeck, si è dichiarato a favore dell'obbligo di vaccinazione contro il  covid: "La vaccinazione obbligatoria rappresenta una forte ingerenza nella libertà dell'individuo, ma protegge la vita e in ultima analisi la libertà della società", ha detto il co-leader del  partito dei Verdi 

Anticipata riunione stato-regione su emergenza
E' stata anticipata a Giovedì prossimo, 2 Dicembre, la prossima conferenza Stato-Regioni sul Covid in Germania: una settimana prima rispetto a quella programmata in precedenza per il 9. L'annuncio dal ministro presidente della Baviera, Markus Soeder, dopo la consultazione di oggi fra i Laender, Angela Merkel ed il prossimo cancelliere tedesco, Olaf Scholz.

Germania: somministrazione 30 milioni dosi entro Natale
Il Portavoce dell'ex cancelliera Angela Merkel: "La Germania ha in programma di somministrare fino a 30 milioni di dosi di vaccino, entro Natale". Il portavoce della Merkel, Steffen Seibert ha detto che si coprirà tutto lo spettro delle immunizzazioni "fra prime seconde e terze dosi"

I Verdi tedeschi: chiusure mirate e restrizioni severe
E continuano nel paese le richieste di restrizioni più severe contro la quarta ondata di Covid: Janosch Dahmen - portavoce per la Sanità dei Verdi: in coalizione nel governo prossimo all'insediamento - ha detto che è necessario "un lockdown parziale uniforme in molte regioni del Paese per fermare la quarta ondata": il politico dei verdi non chiede uno "shutdown" generalizzato ma chiusure mirate dove la situazione è diventata fuori controllo. Secondo invece Robert Habeck, leader dei verdi e futuro vice cancelliere e ministro dell'Economia e del Clima: "Scuole ed asili dovrebbero rimanere aperti, ma con mascherine e se possibile con test quotidiani".