Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Covid-Singapore-non-paghera-piu-cure-a-chi-non-si-vaccina-per-scelta-f6ff22f8-92ab-456d-af92-4774fa1a4a07.html | rainews/live/ | true
MONDO

Un segnale ai no-vax

Covid: Singapore non pagherà più le cure a chi non si vaccina per scelta

L'annuncio del ministro della Sanità, a partire dall'8 dicembre

Condividi
Il governo di Singapore ha dichiarato che non coprirà più i costi medici delle persone "non vaccinate per scelta", che costituiscono la maggior parte dei nuovi casi di Covid e di ricoveri nella città-stato. Queste persone dovranno pagarsi le spese mediche a partire dal prossimo 8 dicembre.

"Attualmente, le persone non vaccinate costituiscono una maggioranza considerevole di coloro che richiedono cure ospedaliere intensive e contribuiscono in modo sproporzionato alla pressione sulle nostre risorse sanitarie", ha affermato il ministro della Salute Ong Ye Kung, che ha parlato della necessità di dare un "segnale importante" ai no-vax. 

"I pazienti Covid-19 che non sono vaccinati per scelta possono comunque attingere a regolari accordi di finanziamento dell'assistenza sanitaria per pagare le bollette, ove applicabile", ha aggiunto.

L'85% delle persone a Singapore sono completamente vaccinate e il 18% ha ricevuto il richiamo.