Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Crollo-onte-Morandi-societa-Autostrade-pubblica-la-Convenzione-risposta-a-polemiche-5dcf2f5a-e835-44a7-8235-5cf989b1b9bc.html | rainews/live/ | true
ITALIA

La società: contributi anche per imprese danneggiate

Ponte Morandi, società Autostrade pubblica Convenzione: "Risposta a polemiche"

Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Toninelli chiarisce su Facebook: Convenzione messa online su mia richiesta.  E annuncia: "Presto sul sito del MIT tutte le convenzioni"

Condividi
È stato pubblicato online il testo completo della convenzione di Autostrade per l'Italia e sono disponibili tutti gli allegati.

La società fa sapere, in una nota, che "per rispondere alle polemiche e alle strumentalizzazioni che dominano il dibattito pubblico sul tema, Autostrade per l'Italia "rende pubblico e accessibile a tutti i cittadini - attraverso il proprio sito web www.autostrade.it - il testo della Convenzione in essere con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (allora Anas) approvata unitamente agli allegati dalla legge101 del 2008, nonché i successivi Atti aggiuntivi e relativi Allegati. In questo modo la società rende noti tutti gli elementi che regolano la concessione, compreso il cosiddetto Piano Finanziario (allegato E) redatto ai sensi delle delibere CIPE".

"La gran parte di questi documenti - ricorda la nota -  era stata già pubblicata sul sito web del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il 2 febbraio 2018, mentre la totalità dei documenti stessi era stata già resa disponibile nella scorsa legislatura (maggio 2017) ai membri della Commissione Lavori Pubblici del Senato per consultazione. È importante sottolineare che nessuna norma interna o prassi internazionale prevede la pubblicazione di tali documenti relativi alle concessioni autostradali. Ciò anche per assicurare parità di condizioni sul mercato tra i vari operatori del settore, anche per il caso di nuove procedure di affidamento".

Toninelli: "Trasparenza dopo 20 anni di omissis"
"Ecco gli effetti dell'azione politica del governo del cambiamento. Dopo quasi 20 anni dalla privatizzazione, dopo 20 anni di segreti e di omissis, Autostrade per l'Italia dice improvvisamente di voler fare trasparenza cercando di far apparire il proprio gesto come spontaneo e dettato da un autonomo desiderio di venire incontro all'interesse pubblico". Così il Ministro dei Trasporti e Infrastrutture Danilo Toninelli che pubblica su un social network la lettera con la quale, qualche giorno fa, ha chiesto al ministero di attivarsi per la pubblicazione.

Il Ministro dei Trasporti e Infrastrutture: "Presto sul sito del MIT tutte le convenzioni"
"Nelle prossime ore saranno" pubblicate "via via online sul sito del ministero tutti gli atti delle altre convenzioni" sulle concessioni autostradali, annuncia Toninelli in un post su un social sottolineando di  aver preso la decisione  "in modo da dare davvero trasparenza all'opinione pubblica sui numeri grazie ai quali i padroni delle autostrade si sono arricchiti gestendo beni che appartengono a tutti noi".


Audizione ministro Toninelli in diretta webtv 
Stamane dalle 15, presso l'Aula della Commissione Ambiente di Montecitorio, l'audizione del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, sul crollo del ponte Morandi, davanti alle commissioni riunite VIII della Camera e 8ª del Senato. L'appuntamento sarà trasmesso in diretta webtv e sul Canale satellitare.

A Genova vertice in Procura
Vertice in Procura a Genova nell'ambito dell'inchiesta sul crollo di ponte Morandi. Nell'ufficio del procuratore capo Francesco Cozzi, i magistrati che seguono il fascicolo e i consulenti tecnici.  

"Massima collaborazione istituzionale. La serenità è la cosa più importante, certo clamore mediatico non ha aiutato", ha detto il presidente della commissione ispettiva del MIT Alfredo Mortellaro lasciando gli uffici della Procura dove la commissione, rinnovata dopo la rimozione del provveditore alle OO.PP Roberto Ferrazza e l'ing. Brencich, ha incontrato i pm titolari dell'inchiesta.

Autostrade annuncia contributi anche per imprese danneggiate
Autostrade per l'Italia che si farà carico anche delle esigenze economiche di commercianti, artigiani e imprenditori colpiti dalla tragedia di Genova che hanno le loro attività all'interno della Zona Rossa, in parallelo rispetto agli interventi a favore delle famiglie che hanno dovuto abbandonare la propria abitazione in seguito al crollo del viadotto Polcevera e che si sono concretizzati finora nell'erogazione di contributi per le prime urgenti necessità per 165 nuclei familiari. Lo rende noto la stessa società, invitando quanti hanno le loro attività all'interno della zona rossa a rivolgersi ai due Punti di contatto allestiti a Genova presso il Centro Civico del Buranello e presso la Scuola Caffaro - in collaborazione con il Comune di Genova e la Regione Liguria - per rappresentare le loro prime urgenti necessità, presentando richieste dettagliate che certifichino i danni che stanno subendo a causa delle conseguenze del crollo del viadotto Polcevera e le caratteristiche economiche delle attività impattate. Le richieste, precisa una nota, potranno essere inviate anche via mail.