Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Dazi-Usa-Juncker-e-Tusk-chiedono-esenzione-permanente-per-Ue-Europa-d176b331-0b3c-468f-9243-2801b1db3605.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Trattative sul commercio

Dazi Usa: Juncker e Tusk chiedono esenzione permanente per la Ue

Il Presidente della Commissione e quello del Consiglio Europeo non considerano realistica la scadenza del primo maggio indicata da Trump per arrivare a un accordo
 

Condividi
Sui dazi Usa decisi dall’amministrazione Trump per acciaio e alluminio, le esenzioni per l’Europa devono essere permanenti e non temporanee, come affermato invece ieri dai rappresentanti di Washington. Lo hanno chiesto oggi il Presidente della Commissione Europea, Jean Claude Juncker, e il il Presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, ponendolo come obiettivo della trattativa tra il vecchio continente e gli Stati Uniti.

Juncker, in particolare, ha detto che la data del primo maggio fissata dagli americani per concludere i negoziati su dazi e relazioni commerciali “non sembra molto realistica”, quindi la Commissione sostiene “una soluzione in cui le esenzioni per la Ue siano permanenti e non solo temporanee".
 
L’obiettivo è di testare la disponibilità americana a non alimentare un guerra commerciale. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Tusk, che ha chiesto a sua volta l’esenzione permanente per l’Europa, ricordando anche l’impegno “a rafforzare le relazioni transatlantiche come pietra angolare della sicurezza”, che possano portare prosperità per gli Stati Uniti e per l'Ue, sottolineando al tempo stesso “il sostegno al dialogo sulle questioni commerciali di interesse comune".