Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Donna-decapitata-a-Milano-arrestato-un-transessuale-sudamericano-2b7e84c0-0a73-41de-ae0d-5b1a148b37d9.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Ancora incerto il movente

Donna decapitata a Milano: arrestato un transessuale sudamericano

Secondo i carabinieri il responsabile è il 20enne Carlos Julio Torres Velesaca, trovato ferito a una mano e in stato di shock nell'appartamento della vittima mentre si stava accanendo sul cadavere della 51enne Antonietta Gisonna. L'accusa è di omicidio volontario aggravato

Condividi
(Ansa)
Milano
È stato arrestato il presunto assassino della 51enne Antonietta Gisonna, decapitata nella notte a Milano. I carabinieri ritengono che il colpevole sia un 20enne transessuale originario dell'Ecuador, Carlos Julio Torres Velesaca, trovato in stato confusionale e con una ferita a una mano nell’appartamento della vittima. 

Scena da film dell'orrore
L'allarme è scattato intorno alle 2.30, quando una telefonata anonima ha allertato i carabinieri. Arrivati sul posto, una casa popolare in via Amadeo, i militari hanno trovato una scena da film dell'orrore. Un corpo di donna senza testa - poi ritrovata nel cortile interno del palazzo – e il 20enne ferito a una mano e in stato di shock. "Una scena raccapricciante", ha raccontato il colonnello Biagio Storniolo, comandante del reparto operativo dei carabinieri di Milano. L'appartamento, al secondo piano, era completamente a soqquadro e "c'era sangue ovunque". Il corpo della donna era all'ingresso, in corridoio, e l'uomo, inginocchiato, si accaniva sul cadavere. Ha opposto ai carabinieri una breve resistenza, prima dell'intervento dei sanitari del 118 che lo hanno sedato e portato in ospedale in codice giallo per medicarlo. Non ha detto nulla e sarà interrogato nei prossimi giorni.

Il racconto del testimone
È stato un vicino di casa a darme l'allarme. L'uomo, che abita in uno stabile di fronte al palazzo al 33 di via Amadeo dove viveva la donna, ha descritto prima la lite e poi un uomo con un coltello che colpiva la vittima. Poi anche quando questi, con il corpo già a terra, si è accanito sul cadavere di Antonietta Gisonna, di 51 anni, nata a Napoli ma residente a Milano da decenni. La donna, che ha precedenti per spaccio di droga, secondo molti dei suoi vicini faceva la prostituta con il nome fittizio di 'Antonella'. Quel transessuale, Carlo Julio Torres Velesaca, di 20 anni, non era mai stato visto prima.

Le prime ricostruzioni
Le relazioni tra la vittima e l'autore del reato sono ancora in corso di accertamento. Allo stesso tempo è incerto il movente dell'omicidio: i vicini non avrebbero mai visto prima d'ora l'ecuadoriano in casa della donna. Antonietta Gisonna, di origini napoletane, aveva precedenti per droga ed era stata indagata nel 2013 per spaccio di stupefacenti insieme al suo compagno di allora, di origine marocchina. Il 20enne, invece, è un immigrato regolare ed è in Italia da qualche anno. I carabinieri stanno ancora cercando la sua casa.