Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Fassino-Approvare-presto-Jobs-Act-e-aiuti-ai-cittadini-sott-acqua-1f555f40-a181-4766-abe1-b8450709bf77.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Intervista a RaiNews24

Fassino: "Approvare presto Jobs Act e aiuti ai cittadini sott'acqua per il maltempo"

"L'accordo è ragionevole" commenta il presidente dell'Anci che parla poi di emergenza maltempo e legge di stabilità. "Positve le rassicurazioni di Delrio sulla deroga al patto di stabilità ma le misure vanno approvate velocemente"

Condividi

"La piorità è dare ai cittadini delle risposte ai problemi reali, come quelli drammatici dei danni del maltempo, e quindi mettere i sindaci nelle condizioni di rispondere a questi bisogni". Il presidente dell'Anci, Piero Fassino, in un'intervista esclusiva a RaiNews24 parla dell'emergenza maltempo, della legge di stabiltà ma anche del Jobs Act. "Credo sia molto importante arrivare rapidamente all'approvazione del ddl delega sul lavoro" - le parole di Fassino: "L'accordo è ragionevole. Ricordo che non è fatto solo dall'art.18 ma da tante altre misure che modernizzano il nostro mercato del lavoro aumentano una serie di garanzie e di diritti e tutele per i lavoratori, soprattutto quelli che erano precari e tutele non avevano".

Emergenza maltempo "Positive rassicurazioni Delrio"
Positive le rassicurazioni del sottosegretario Delrio su una deroga ai vincoli del patto di stabilità che permetterà ai comuni di mettere in opera gli interventi di emergenza e soprattutto di evitare il ripetersi di eventi catastrofici ma dice "Le misure vanno approvate velocemente per aiutare chi è ancora sott'acqua". L'Anci, spiega, ha chiesto al Governo anche di sospendere le rate dei mutui contratti dai comuni con la Cassa Depositi e Prestiti e di disporre stanziamenti per risarcire le aziende e le famiglie che hanno perso attività e abitazioni. E per accellerare i tempi per Fassino queste misure andrebbero inserite in un decreto ad hoc. Conferma l'incontro tra comuni e governo giovedì.

"Apparato burocratico un tappo per gli aiuti"
Bene i finanziamenti e il piano nazionale del governo contro il dissesto idreogolico ma sottolinea il presidente dell'Anci ciò che serve è snellire e semplificare le procedure burocratiche e amministrative che sono come dei "tappi". poi servirebbe dare dei potere straordinari ai sindaci "per mettere in tto le opere che spesso richiedono lavori di mesi".