Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Firenze-in-fiamme-capannone-che-ospita-ditte-cinesi-e17eda8d-fb2e-4dc6-89c4-6da8c6c5a0ee.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Ad Osmannoro

Firenze, nuovo incendio in un capannone che ospita ditte cinesi

Il rogo è divampato nella notte. L'allarme dato da una guardia giurata. Le fiamme quasi certamente di origine dolosa, sul posto sono state infatti ritrovati diversi contenitori di liquidi infiammabili

Condividi
Il capannone in fiamme
Firenze
Un vasto incendio si sviluppato questa notte in un’azienda tessile cinese nel fiorentino. I vigili del fuoco, intervenuti con più squadre, non sono ancora riusciti a domare le fiamme.
 
L'allarme è scattato intorno alle 3 della notte, grazie ad una guardia giurata. Le fiamme sono ancora molto alte e i vigili del fuoco non riescono ancora a domarle. Sul posto sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco di Firenze, Prato e Pistoia, ma la fitta di coltre di fumo tossico rende difficile l'intervento dei pompieri. Uno di loro ha avuto un malore dopo essere entrato nell'edificio. L'uomo è stato soccorso dall'ambulanza.
Il capannone cinese era "occupato" da persone che si ritiene si siano allontanate in tempo: è quanto spiega il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Firenze, precisando che il rogo non è divampato subito in modo violento. Al momento non risulterebbero feriti tra i possibili occupanti dell'azienda. Testimoni infatti avrebbero visto della gente scappare e altri cinesi sarebbero saliti sul tetto e da lì fuggiti.
 
I vigili del fuoco sono riusciti a entrare solo intorno alle 9.30 dentro l'immobile dove le fiamme si stanno ulteriormente propagando: minacciate altre ditte ospitate nello stabile, un unico blocco con un fronte di 400 metri. Tanta la merce – valige trolley - che era stipata all'interno dell'azienda, tra l'altro strutturata con vari soppalchi, con conseguenti rischi di crollo. Numerosi i cinesi che stanno assistendo alle operazioni: tra loro anche una donna, parente dei proprietari della ditta, che è scoppiata in lacrime.

E quasi certamente l'incendio sarebbe di origine dolosa, sul posto sono stati infatti rinvenuti più contenitori con dentro alcol etilico. Insieme ai vigili del fuoco, sono intervenuti i carabinieri. L'azienda, che da quanto precisato è una ditta che produce valige, è ospitata in un immobile di due piani: da una prima ricostruzione le fiamme sarebbero partite da quello inferiore. Da quanto appreso finora dai militari, all'interno non risulta che si trovasse nessuno. Qualcuno sarebbe stato visto allontanarsi: si tratterebbe di persone che si trovavano in altri immobili vicini e che sono scappate per paura. L'Osmannoro è un'area di attività commerciali e produttive al confine tra i comuni di Firenze e Sesto Fiorentino. Varie le ditte cinesi presenti.

All’interno del capannone in fiamme c'erano tre laboratori cinesi, di filati, pellame e borse.