Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Francia-Corte-costituzionale-boccia-legge-divieto-sculacciate-ai-bimbi-0fd40201-18a5-4b94-8efa-c157d7c9be7a.html | rainews/live/ | true
MONDO

Francia, bocciata la legge che vietava le sculacciate ai bimbi

Condividi
Il Consiglio costituzionale della Francia, massima autorità giudiziaria del Paese, ha posto il veto su un emendamento del progetto di legge che proibiva di dare sculacciate ai bambini, anche all'interno della famiglia. L'emendamento, che metteva al bando simbolicamente le sculacciate e gli schiaffi, era stato votato lo scorso anno con l'accordo tacito del governo. Ma, secondo quanto riferiscono i media, il Consiglio costituzionale ha definito che esso non aveva un legame con l'obiettivo principale della legge di Uguaglianza e cittadinanza.

Scritta nel Codice civile, la disposizione non era accompagnata da alcuna multa, ma aveva un intento "pedagogico", secondo i suoi autori, per lo più deputati socialisti, di sinistra ed ecologisti. Il testo precisava che i genitori devono astenersi da ogni comportamento "crudele, degradante o umiliante, compreso il ricorso alla violenza fisica". Il Consiglio costituzionale è intervenuto dopo essere stato interpellato da 60 senatori dell'opposizione. In merito a questo, la ministra della Famiglia, Laurence Rossignol, si è detta risentita: "In un certo modo hanno rivendicato il diritto a picchiare i bambini".