Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Giuseppe-Conte-Non-mi-candido-a-suppletive-M5s-rinuncia-a-candidatura-per-seggio-Camera-83b84c65-6e49-4182-8a60-74e9dc73564c.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Il leader M5s rinuncia a candidatura per il seggio alla Camera

Giuseppe Conte: "Non mi candido alle suppletive"

L'ex premier non si candiderà alle elezioni per il collegio di Roma 1: "Ho ancora molto da fare per il Movimento e non mi è possibile dedicarmi ad altro"

Condividi
Il presidente del M5s, Giuseppe Conte, ha annunciato in conferenza stampa che rinuncia alla candidatura alle elezioni suppletive per un seggio alla Camera dei deputati, divenuto vacante con l'elezione di Roberto Gualtieri a Sindaco di Roma. L'ex presidente del Consiglio ha ringraziato il Partito Democratico che gli aveva chiesto di candidarsi: "Ringrazio il PD ed Enrico Letta per la disponibilità e la lealtà: ma dopo un nuovo supplemento di riflessione ho capito che in questa fase ho ancora molto da fare per il Movimento: Non mi è possibile dedicarmi ad altro". 

Gli attacchi di Renzi e Calenda
Il passo indietro di Conte arriva dopo 24 ore di attacchi contro la sua candidatura arrivati da diversi esponenti politici: il leader di Azione, Carlo Calenda, aveva prospettato una sua candidatura pur di contrastare quella del leader M5s: "Farò di tutto, anche arrivare all'impegno personale - così Calenda - affinché quel seggio non vada ai cinque stelle". Mentre Il leader di Italia Viva Matteo Renzi aveva detto: "Regalare il seggio sicuro al premier del sovranismo, all'uomo che ha firmato i decreti Salvini, all'avvocato che non vedeva differenza tra giustizialismo e garantismo significherebbe subalternità totale". La replica dell'ex premier: "Non ho visto le ultime dichiarazioni di Calenda e altri, ma vogliono farsi pubblicità sulle mie spalle. Trovino un altro appiglio, grazie".

La proposta lanciata dal Partito democratico 
Conte era stato indicato come candidato del Pd e M5s per le elezioni suppletive alla Camera per il collegio Roma 1, seggio lasciato vacante da Roberto Gualtieri dopo l'elezione a Sindaco di Roma. Elezioni che si svolgeranno il prossimo 16 Gennaio.