Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Goldman-Sachs-Pil-europeo-e-italiano-verso-crollo-76d97950-92a0-4c0b-870f-e26d6328a613.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Macroeconomia

Goldman Sachs: Pil europeo e italiano in discesa libera

Le stime di ​Goldman Sachs: Pil Europa toccherà -9%, l'Italia -11,6%, il peggiore in Eurozona. Rimbalzo italiano l'anno prossimo a +7,9% ma non sarà sufficiente a compensare i danni della pandemia

Condividi
Goldman Sachs aggiorna le sue stime sull'area euro valutando gli impatti del coronavirus sull'andamento dell'economia europea, fra misure di contenimento e blocchi della produzione. Nell'European Daily prevede un Pil europeo a -9% quest'anno e +7,8% nel 2021. Per l'Italia indica un -11,6% e un rimbalzo l'anno prossimo a +7,9%. per la Francia la stima è un -7,4% (+6,4 nel 2021), mentre per la Germania è -8,9% (+8,5% l'anno prossimo) e per la spagna -9,7% (+8,5% nel 2021).
 
Quello italiano - dicono gli analisti della banca Usa - potrebbe essere il dato peggiore in Eurozona che potrebbe chiudere l'anno con un -9% (ma che nelle ipotesi peggiori potrebbe diventare un -16%).  Prevedono inoltre per l'Italia un possibile rimbalzo nel 2021 del 7,9%, insufficiente insomma a compensare i danni della pandemia, laddove altri paesi - come Germania e Regno Unito – il prossimo anno potrebbero in pratica 'compensare' le perdite subite nel 2020.
 
"L'incertezza attorno alle nostre previsioni è molto elevata" ammette Goldman Sachs - dal momento che dipendono principalmente da picco del contagio, durata delle misure di contenimento e rapidità del successivo rimbalzo.