Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Gran-Bretagna-Cameron-Faremo-referendum-su-nostro-futuro-in-Europa-2aed0b17-de60-4126-b734-97d68d5f686a.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il discorso del premier dopo la vittoria alle elezioni

Gran Bretagna, Cameron: "Faremo referendum su nostro futuro in Europa"

Il partito conservatore guidato da Cameron ha ottenuto la maggioranza assoluta dei seggi. Visto l'esito delle elezioni si sono dimessi a catena i leader dei partiti sconfitti: il laburista Ed Miliband, il liberaldemocratico Nick Clegg e l'euroscettico Nigel Farage. Intanto il presidente della Commissione europea Juncker si dice pronto a dialogo costruttivo con Cameron su Ue  

Condividi
Nel breve discorso pronunciato a Downing Street dopo aver ricevuto dalla regina Elisabetta l'incarico di formare il nuovo governo, il premier David Cameron ha confermato l'intenzione di voler indire un referendum sulla permanenza del Regno Unito nella Ue. "Faremo il referendum sul nostro futuro in Europa", ha detto.

Commentando la vittoria elettorale, Cameron ha poi aggiunto: "Il governo che ho guidato finora ha fatto un buon lavoro e gettato le basi per un futuro migliore: ora bisogna costruire sulle fondamenta".

Dimissioni a catena
Visto l'esito delle elezioni si sono dimessi a catena i leader dei partiti sconfitti: il laburista Ed Miliband, il liberaldemocratico Nick Clegg e l'euroscettico Nigel Farage.

I risultati
Il risultato definitivo vede i conservatori di David Cameron conquistare la maggioranza assoluta della House of Commons con 331 seggi su 650. Debacle dei Liberaldemocratici che ottengoono appena 8 seggi. Nella scorsa legislatura i Conservatori avevano 302 seggi e i liberaldemocratici 56. I laburisti di Miliband si fermano a 232 seggi rispetto ai 256 della passata legislatura. Esplodono gli scozzesi del Snp (Scottish national party) che passano da 6 a 56 seggi. L'Ukip ottiene un solo seggio contro i 2 della passata legislatura.

Juncker pronto a dialogo costruttivo con Cameron su Ue
"Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker è aperto ad ascoltare le proposte del Regno Unito e a mantenere un dialogo costruttivo e cordiale" con il premier britannico David Cameron, che intende indire un referendum su un'eventuale uscita di Londra dall'Unione europea. Lo ha detto il portavoce della Commissione Margeritis Schinas, aggiungendo che Juncker spera di poter incontrare Cameron il prima possibile "perché, soprattutto, ciò avviene dopo ogni elezione in un Paese dell'Ue". 

Tusk conta su Gran Bretagna in Ue
Da parte sua il presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk, "conta" sul fatto che il nuovo governo britannico farà in modo che la Gran Bretagna resterà nell'Unione europea.

La Casa Bianca: "Obama orgoglioso del rapporto con Cameron"
La Casa Bianca ha reso noto che il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, è "orgoglioso" del rapporto che ha creato con il primo ministro del Regno Unito, David Cameron, e non vede l'ora di portarlo avanti e rafforzarlo, dopo la vittoria del leader conservatore alle elezioni. "Questa è la prova della forza di una vibrante democrazia" ha detto il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, alla Cnn.

Le congratulazioni di Renzi
Intanto il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha telefonato al premier britannico David Cameron per congratularsi del successo elettorale. Cameron e Renzi sono d'accordo sul fatto di "lavorare a stretto contatto sull'Europa e sui migranti nel Mediterraneo". E' quanto si legge in un tweet pubblicato sul profilo di Downing Street.