Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Grecia-Usa-subito-accordo-di-massima-poi-dettagli-Stathakis-5-giugno-ripagheremo-prestito-Fmi-a20bcce6-911c-4e65-b25a-94f9fc793907.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il caso

Grecia, Usa: "Subito accordo di massima, poi dettagli". Stathakis: "5 giugno pagheremo prestito Fmi"

Gli Usa premono, Atene rassicura, mentre in una call-conference Merkel e Hollande offrono il loro sostegno per evitare il Grexit

Condividi
La Grecia e i suoi creditori dovrebbero trovare in fretta un "accordo generale e lasciarsi un po' di tempo per lavorare sui dettagli prima che arrivi la scadenza". Parola del segretario al Tesoro Usa, Jack Lew, a margine del G7 di Dresda. "Aspettare fino a uno e due giorni prima di una qualche scadenza sia un modo per andare incontro all'incidente". Il ministro dell'economia greco George Stathakis, in una intervista al quotidiano Real NewsGrecia, rimborserà al Fmi il prestito da circa 300 milioni di euro il 5 giugno, come previsto. Stathakis ha spiegato che Atene è in grado di rispettare la scadenza grazie a "risorse interne".

Grecia, situazione complicata
Resta complicata la situazione della Grecia. Berlino tende la mano ad Atene, ma chiede più sforzi. Nella call-conference di ieri "Angela Merkel e Francois Hollande hanno offerto aiuto alla Grecia" per arrivare a una soluzione che permetta che "Atene resti nell'euro". Lo ha detto il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert . Poi sulle parole di Christine Lagarde, 'Grexit è una possibilità', Seibert ha glissato: "Non partecipiamo a speculazioni". La valutazione del governo non è cambiata, ha spiegato Seibert, e "l'obiettivo resta mantenere Atene nell'Euro".

Padoan, Italia non teme ripercussioni mercati
"Noi siamo assolutamente pronti a sopportare qualunque shock esogeno se ci saranno ripercussioni sui mercati", ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, parlando della Grecia e spiegando che "sulla sostanza l'accordo non è ancora vicino e il tempo scarseggia".

Moscovici: ancora nodi da sciogliere, fra cui pensioni
"Il negoziato continua, abbiamo fatto passi avanti, ma c'è ancora strada da fare su una serie di riforme, incluse le pensioni", ha commentato, a proposito della Grecia, il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, in un'intervista a Bloomberg tv a margine del G7. "E' chiaro che rimane poco tempo e la liquidità della Grecia si sta esaurendo".