Original qstring: refresh_ce | /dl/archivio-rainews/articoli/Gt-Finanza-e-Economia-ministro-Padoan-Tema-della-lotta-alla-disuguaglianza-centrale-2291c929-ffcb-469e-8cd3-336b6b643045.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

L'intervento

Bari G7 Finanza, ministro Padoan: "Sarà centrale il tema della lotta alla disuguaglianza"

Domani comincerà a Bari il G7 finanziario. Oggi intervento del Ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, al Liceo Orazio Flacco: "La crescita siete voi ragazzi: capitale e conoscenza"

Condividi
Inizio anno accademico all'Università di Bari

"Cosa è il G7? G sta per gruppo, significa che insieme si possono risolvere i problemi meglio che da soli", così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan su Twitter. Il ministro ha poi incontrato gli studenti del Liceo Flacco di Bari ed è intervenuto all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università di Bari. "Sarà centrale il tema della lotta alla disuguaglianza", ma serve "uno sforzo globale per rendere l'innovazione una fonte di prosperità e crescita inclusiva", ha detto il Ministro commentando il G7 finanziario che inizierà domani, proprio a Bari fino al 13 maggio. Altri temi importanti saranno quello della cyber security e i temi di cooperazione sulla tassazione internazionale.

Ai giornalisti, Padoan ha spiegato che la scelta del capoluogo pugliese non è stata casuale: "Bari è una bellissima città, ma è anche un esempio delle qualità e delle situazioni di eccellenza che si trovano nel Mezzogiorno". Per lo stesso motivo è stata scelta anche Taormina come luogo che ospiterà il G7 dei capi di Stato e di governo. 

"Cos'è la crescita? Siete voi ragazzi: capitale umano e conoscenza. Gli Insegnanti hanno funzione di punta per la società", queste le parole di Padoan ai ragazzi del Liceo Orazio Flacco, sottolineando l'importanza che avrà il tema della sicurezza economica nell'agenda del G7: "Vanno bloccate le risorse che vanno ai mercanti di morte". "La Presidenza italiana del G7 - ha detto ancora - sta promuovendo l'idea che i governi debbano adottare politiche finalizzate a rispondere all'aspettativa dei cittadini di migliorare le proprie condizioni di vita. Per rispondere a questa esigenza abbiamo proposto un programma su tre pilastri: la tutela dei cittadini; la sostenibilità economica, ambientale e sociale e riduzione delle disuguaglianze; e innovazione, competenze e lavoro nell'era della Nuova Rivoluzione della Produzione".