Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Hong-Kong-individuato-un-virus-informatico-per-controllare-gli-iPhone-dei-manifestanti-9bc796be-c46e-41a9-959b-66800f4f9989.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'annuncio del “South China Morning Post”

Hong Kong, individuato un virus informatico per controllare gli iPhone dei manifestanti

Alcuni ricercatori sostengono di aver scoperto un software capace di controllare i telefoni delle migliaia di persone scese nelle strade. Riuscirebbe a sottrarre sms, foto, elenchi delle chiamate, password ed altri dati 

Condividi
Manifestanti usano il telefonino a Hong Kong (Ap photo)
Hong Kong
Contro i manifestanti scesi nelle strade di Hong Kong sarebbe in corso anche un attacco informatico. Secondo il sito del quotidiano in lingua inglese dell'ex colonia britannica “South China Morning Post”, degli esperti di cyber security avrebbero scoperto un virus capace di controllare gli iPhone dei dimostranti.
 
Attacco informatico
Il software, chiamato Xsser sarebbe in grado di sottrarre sms, foto, elenchi delle chiamate, password ed altri dati dagli apparecchi di telefonia mobile della Apple. Secondo quanto hanno reso noto i ricercatori di Lacoon Mobile Security, il virus è stato scoperto mentre si stava indagando su un altro presunto attacco alla sicurezza dei portatili dei dimostranti, quando ad essere colpito è stato il sistema operativo di Google Inc's Android.
 
I manifestanti comunicano con metodi alternativi
Consapevoli dei possibili rischi legati all’utilizzo di internet, nei giorni scorsi i manifestanti hanno iniziato ad utilizzare sistemi alternativi per comunicare. In particolare, è stato registrato un boom di download di una applicazione chiamata Firechat, che permette di scambiarsi messaggi dagli smartphone via bluetooth, senza usare il web e le reti mobile. Nella sola  giornata di domenica, a Hong Kong è stata scaricata circa 100mila volte.