Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Il-Colosseo-un-po-piu-pulito-il-7-luglio-via-la-prima-parte-dei-ponteggi-3839a0f0-9cd7-44c1-8877-34fe9d1be1b9.html | rainews/live/ | true
CULTURA

Concluso il restauro delle prime cinque arcate

Il Colosseo un po' più "pulito": il 7 luglio via la prima parte dei ponteggi

Le impalcature delle prime 5 arcate verranno smontate, ma per vedere tutto il Colosseo restituito al suo splendore bisogna attendere l'inizio del 2016. L'operazione è finanziata da Diego Della Valle con 25 milioni di euro 

Condividi
I restauri del Colosseo
di Carlotta Macerollo
Si è conclusa la prima fase del restauro del Colosseo. "Toglieremo i ponteggi dalle prime cinque arcate a partire dal 7 luglio", ha annunciato il direttore del Colosseo, Rossella Rea. "Si tratta degli ordini di arcate che si affacciano sui Fori Imperiali", ha aggiunto Rea.

Il Colosseo diventerà più chiaro
"Quando saranno finiti i restauri, il Colosseo avrà sicuramente un colore più chiaro, tra l'ambrato e il bianco e riconquisterà la dimensione dell'oggetto perché tutti gli ordini avranno lo stesso valore cromatico": parola dell'architetto Gisella Capponi, direttore dei lavori. Capponi spiega che la porzione di Colosseo sottoposta al primo intervento di restauro è in assoluto la più scurita dagli agenti chimici contemporanei: "È l'area più vicina al traffico, dove il particolato si è deposto con maggiore intensità". 

I lavori
I lavori di pulitura di tutto il monumento si concluderanno il 2 marzo 2016. Fanno parte dell'appalto da oltre 8 milioni di euro vinto dalla ditta Gherardi; oltre a questo, sono previste altre due gare. "I 25 milioni disponsorizzazioni della Tod's di Diego Della Valle sono suddivisi in un primo appalto, già avviato, che riguarda il consolidamento di tutti i prospetti del Colosseo - sottolinea Rossella Rea, che dirige il Colosseo dal 2008 - il secondo appalto riguarda la costruzione di un centro servizi del Colosseo all'esterno del monumento; il terzo appalto, il più cospicuo che interessa aree più vaste, è in corso di progettazione: riguarda il restauro integrale dei sotterranei, delle gallerie aperte al pubblico di primo e secondo ordine e l'adeguamento dell'impiantistica".