Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Immigrazione-in-due-si-nascondono-nel-carrello-di-un-aereo-British-precipitano-e-uno-muore-ef215bfa-0e4e-412b-b381-c79eb259abf6.html | rainews/live/ | true
MONDO

Fuga dalla miseria

Immigrazione, in due si nascondono nel carrello di un aereo British: precipitano e uno muore

Sono partiti da Johannesburg, in Sudafrica, e hanno viaggiato per più di 8mila miglia fino allo scalo londinese di Heathrow. La vittima è caduta sul tetto di un edificio nel quartiere di Richmond, l'altro, gravemente ferito, è stato trovato privo di sensi a Heathrow circa un'ora dopo

Condividi
Il tetto dell'edificio sul quale è stato trovato il cadavere dell'immigrato
Un immigrato che viaggiava nascosto nel carrello di un aereo è morto precipitando dal velivolo su una strada di Richmond, nella zona sudovest di Londra. Con lui viaggiava anche un altro migrante, che è stato trovato privo di sensi a Heathrow circa un'ora dopo e si trova adesso in ospedale in gravi condizioni. I due, secondo le prime ricostruzioni, si erano nascosti sull'aereo della British Airways e hanno viaggiato per più di 8mila miglia da Johannesburg, in Sudafrica, fino allo scalo londinese di Heathrow. La vittima è caduta sul tetto dell'edificio che ospita l'azienda 'NotOnTheHighStreet.com' a Kew Road, nel quartiere di Richmond appunto. La polizia sta indagando sull'identità dei due uomini e sull'accaduto. Un portavoce di Scotland Yard ha detto che "sarà fatta un'autopsia e condotte indagini per stabilire l'identità del defunto", aggiungendo che non c'è stato alcun arresto.

Non è la prima volta che migranti muoiono precipitando dopo essersi nascosti negli aerei, solitamente nel carrello, dove sono esposti a temperature gelide. La maggior parte muore a causa del freddo e della mancanza di ossigeno dovuta all'altitudine. Nel settembre 2012, Jose Matada, 26 anni, morì cadendo dal carrello di un aereo diretto a Heatrow e proveniente dall'Angola; allora precipitò in una strada di Mortlake, nella zona occidentale di Londra. L'indagine sulla sua morte appurò che il giovane, originario del Mozambico, era sopravvissuto a temperature rigide, fino a meno 60 gradi, per 12 ore di volo, ma era morto per la caduta.