Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Incontro-Merkel-Tsipras-la-Cancelliera-Vogliamo-Grecia-forte-economicamente-b4a1c769-7a2c-4609-b8d1-2ec36e4447d7.html | rainews/live/ | true
MONDO

Conferenza stampa congiunta a Berlino

Incontro Merkel-Tsipras, la Cancelliera tedesca: "Vogliamo Grecia forte economicamente"

"Il governo di Atene è pronto a rispettare gli impegni ma la condizione è che ci sia giustizia sociale", ha detto Tsipras. Si tratta della prima visita del premier greco nella sede della Cancelleria da quando ha assunto la guida del governo di Atene, quasi due mesi fa

Condividi
Mekel-Tsipras (LaPresse)
Berlino
"Vogliamo che la Grecia sia forte economicamente, che cresca e che venga fuori dalla alta disoccupazione", e in particolare "da quella giovanile". Lo ha detto Angela Merkel, in conferenza stampa a Berlino con il premier greco Alexis Tsipras, precisando di volere una cooperazione all'insegna della fiducia con Tsipras.

Merkel: "Nessuna promessa su questione liquidità"  
Merkel ha poi sottolineato: "La Germania non può fare promesse sulla questione della liquidità per la Grecia. Le questioni riguardanti la liquidità e la correttezza delle misure riguardano i ministri delle Finanze dell'Eurogruppo".

Tsipras: "Abbiamo alle spalle progrmma di sotegno che ha portato risultati terribili"
Abbiamo alle spalle un programma di sostegno alla Grecia che "non è stato una storia di successo", ma "ha portato terribili risultati ed "enormi" problemi sociali, ha detto Tsipras, alla sua prima visita nella sede della Cancelleria da quando ha assunto la guida del governo greco, quasi due mesi fa. 

"Il governo di Atene pronto a rispettare impegni a patto di giustizia sociale"
"Il governo di Atene è pronto a rispettare gli impegni ma la condizione è che ci sia
giustizia sociale", ha aggiunto Tsipras. "I Trattati vanno rispettati - ha precisato - ma è il momento di realizzare le grandi riforme strutturali e combattere l'evasione fiscale e la corruzione". Per il premier greco vanno "evitate" divisioni all'interno dell'eurozona, e vanno cercate soluzioni "che portino benefici sia alla Grecia che all'Europa".

"L'incontro di oggi primo passo delle nuove relazioni tra Grecia e Germania"
"Non siamo venuti qui per risolvere i nostri problemi di liquidità, ma per cercare un
terreno politico comune su cu cui andare avanti", ha aggiunto Tsipras. "Il nostro incontro di oggi potrebbe essere il primo passo delle nuove relazioni tra i due Paesi", ha continuato.

"Accantonare gli stereotipi"
In un passaggio del suo intervento Tsipras ha poi sottolineato: "I greci non sono dei fannulloni, e i tedeschi non sono colpevoli dei malanni e della disfunzioni della Grecia". "Dobbiamo accantonare gli stereotipi in entrambi i paesi", ha aggiunto.

Alludendo poi al trattamento riservato ai tedeschi da parte della stampa greca Tsipras ha ribadito che "è ingiusto provocare la cancelliera Merkel e il popolo tedesco con delle caricature" e ha aggiunto che la Merkel "è una persona che ascolta e che vuole promuovere lo scambio di idee". 

La questione dei risarcimenti di guerra a Berlino
Tsipras cita anche la questione dei risarcimenti di guerra a Berlino: "Va affrontata da entrambe le parti, è un problema non materiale ma morale", ha detto in conferenza stampa, "per superare per sempre fascismo e nazismo e fare in modo che i totalitarismi non tornino mai più al potere".

Le riparazioni di guerra sono una questione "chiusa dal punto di vista sia giuridico sia
politico" ha ribadito Angela Merkel che ha ha tuttavia aggiunto che la Germania è consapevole delle atrocità commesse e il "dialogo" con Atene sul tema "continuerà".