Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/India-Cina-Modi-Asia-6bbb22d2-b3a0-4907-816b-c8873cfadb85.html | rainews/live/ | true
MONDO

Visita del premier Modi

India-Cina, firmati accordi commerciali per 22 miliardi a Shanghai

Condividi
India e Cina, i due - sotto ogni aspetto - colossi asiatici, si avvicinano e lo fanno sul terreno economico siglando intese commerciali per 22 miliardi di dollari.

Questo il risultato della visita del premier Narendra Modi che ha incontrato a Shanghai, la capitale finanziaria cinese, 22 capi di grandi industrie di Pechino.

L'accordo giocherà anche un ruolo nell'equilibrare il disavanzo commerciale che New Delhi ha con Pechino: nel 2014 il deficit era cresciuto del 34% a 48,43 miliardi di dollari dai 36,21 miliardi del 2013.

Le intese riguardano industrie di diversi comparti, tra cui energie pulite, infrastrutture, acciaio e piccole medie imprese, e riflettono l'interesse delle società cinesi a investire in India e a contribuire all'iniziativa "Make in India". E' stata avviata anche una collaborazione nel settore cinematografico per far conoscere Bollywood in Cina.

Tra gli accordi spicca quello siglato da Bharti Airtel (principale operatore telefonico indiano) con una banca cinese per una linea di credito di 2,5 miliardi di dollari per potenziare la rete internet in India e in altri 20 Paesi in Asia e Africa dove è presente.