Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Isil-distrugge-la-tomba-di-Giona-a-Mosul-dfbeada5-b7ee-4771-a40a-0d6b5639ec29.html | rainews/live/ | true
MONDO

Minata con gli esplosivi

Iraq, gli islamisti dell'ISIL fanno saltare in aria la tomba di Giona a Mosul

Un testimone ha raccontato che i militanti hanno fissato delle cariche esplosive intorno e dentro il monumento e poi l'hanno fatto saltare in aria davanti a molte persone

Condividi
Tomba di Giona a Mosul (Ansa)
Mosul
I militanti dell'Isil, lo Stato Islamico dell'Iraq del Levante, hanno distrutto la tomba del profeta Giona a Mosul, come si vede in queste immagini postate su youtube:



"Gli estremisti hanno chiuso le porte della moschea, hanno fatto uscire i fedeli e hanno impedito agli altri di entrare a pregare", ha detto una fonte delle forze di sicurezza che ha voluto rimanere anonima. Un testimone ha raccontato che i militanti hanno fissato delle cariche esplosive intorno e dentro il monumento e poi l'hanno fatto saltare in aria davanti a molte persone. Gli estremisti avrebbero impiegato un'ora per minare la tomba. Anche diverse case nelle vicinanze sono rimaste danneggiate dall'esplosione. 

Nel Corano e nella Bibbia, Giona viene inghiottito da una balena. Secondo la tradizione Mosul è il luogo dove sono sepolti i suoi resti. La moschea è stata costruita su un sito archeologico che risale all'ottavo secolo avanti Cristo. È stata rinnovata negli anni 90 sotto Saddam Husseinn e fino al blitz dei militanti di giugno era rimasta una destinazione popolare per i pellegrini religiosi di tutto il mondo.

Il gruppo jihadista dell'Isil ha ormai distrutto o danneggiato 30 santuari e anche un gran numero di moschee vicino e all'interno di Mosul.