Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Isis-distrutto-il-Leone-di-Alat-del-museo-di-Palmira-e6f5698a-0379-4ee2-a699-1d22e2f1090e.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il Pentagono: ucciso uno dei leader Isis Tariq bin Tahar al-'Awni al-Harzi

Isis, distrutto in Siria il Leone di Alat del museo di Palmira

Lo ha reso noto il direttore delle antichità e dei musei del Paese, Maamun Abdelkarim. "Per le sue dimensioni e il suo valore, è la statua più importante distrutta finora dall'Isis in Siria". La distruzione una settimana fa

Condividi
Palmira (Siria)
I jihadisti dell'Isis hanno distrutto la statua di un leone, del primo secolo a.C., che era collocata all'entrata del museo di Palmira, in Siria. Lo ha reso noto il direttore delle antichità e dei musei del Paese, Maamun Abdelkarim. "Per le sue dimensioni e il suo valore, è la statua più importante distrutta finora dall'Isis in Siria". Abdelkarim ha spiegato che la statua, che pesava 15 tonnellate ed era alta 3,5 metri, è stata distrutta una settimana fa ed era situata nel giardino del Museo di Palmira, vicino alle rovine greco romane che hanno reso famosa la città nei secoli.

Nell'antichità, il leone era situato nel tempio di Al Lat. Il reperto non aveva subito alcun danneggiamento durante gli oltre 4 anni di guerra in Siria perché le autorità lo avevano protetto con una placca di ferro e sacchi di arena, il che lo aveva salvato dai jihadisti. Abdelkarim, che riceve le informazioni da testimoni sul terreno, ha segnalato che per il momento nulla indica che la parte archeologica di Palmira abbia subito danni; ma ha aggiunto che otto statue di uomini e donne, provenienti proprio dall'antica Palmira e che adornavano tombe a Manbech, una roccaforte dell'Isis nella provincia di Aleppo, sono state distrutte proprio oggi dai jihadisti. 

Pentagono: ucciso uno dei leader Isis Tariq bin Tahar al-'Awni al-Harzi
Intanto, il Pentagono riferisce che un leader dello Stato islamico che si occupava di raccogliere fondi, garantire armi e trasportare combattenti è stato ucciso in un attacco aereo della coalizione anti Isis in Siria il 16 giugno scorso. Il leader Isis ucciso è Tariq bin Tahar al-'Awni al-Harzi, identificato come il fratello di un altro combattente legato all'attacco del 2012 al consolato Usa di Bengasi. Precedentemente il Pentagono aveva riferito che il fratello di Harzi era stato ucciso in un raid aereo Usa il 15 giugno a Mossul, in Iraq.