Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Istat-consumi-57098617-f6d9-4004-a1a5-700785cbb9b1.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Gli italiani credono nella ripresa dell'economia

Istat: vola la fiducia dei consumatori, a ottobre al top dal 2002

Aumenta anche la fiducia delle imprese, ora al livello più alto dal 2007, Renzi all'Avana: "Il clima è cambiato, l'Italia ci crede"

Condividi
Vola la fiducia dei consumatori italiani. Ad ottobre l'indice ha toccato quota 116,9 da 113 del mese precedente: si tratta del valore più alto dal febbraio del 2002, ossia da ben tredici anni. Lo ha comunicato l'Istat spiegando che, in particolare, a migliorare sono le stime sia dei giudizi sia delle attese sull'attuale situazione economica del Paese (a -32 da -46 e a 27 da 15, i rispettivi saldi).

Tutte le stime delle componenti del clima di fiducia dei consumatori aumentano, con un incremento più marcato per quella economica (a 153,0 da 143,9) e più lieve per quella personale (a 103,9 da 103,6), quella corrente (a 109,3 da 108,0) e quella futura (a 127,1 da 122,3).

I giudizi sui prezzi relativi ai passati 12 mesi restano al livello dello scorso mese (a -19 il saldo). Il saldo relativo alle attese sui prezzi nei prossimi 12 mesi passa a -23 da -18. Diminuiscono le attese di disoccupazione (a -2 da 6).

Aumenta anche la fiducia delle imprese
Continua a crescere anche la fiducia delle imprese. Ad ottobre, secondo i dati Istat, l'indice composito del clima di fiducia delle imprese italiane, è salito passando a 107,5 da 106,1 di settembre: si tratta del valore più alto dall'ottobre del 2007. Nel commercio, in particolare, l'indice ha toccato il livello più elevato dall'inizio delle serie storiche (gennaio 2003).

Renzi: "Cambia il clima, l'Italia ci crede" 
Parlando all'Avana agli imprenditori italiani e cubani riuniti per il Business Forum, il premier Renzi ha detto con soddisfazione che "per la prima volta dopo anni c'è in Italia un cambiamento di clima profondo. Come certifica l'Istat, la fiducia dei consumatori e delle imprese è tornata a livelli pre-crisi. L'Italia ci crede, noi ci siamo" e questo è "solo l'antipasto di quello che può arrivare nei prossimi mesi".