Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Italia-5-Stelle-Circo-Massimo-di-Roma-Grillo-Cambiare-poteri-al-Capo-dello-Stato-Conte-avanti-con-riforme-fino-al-2023-765a4127-eab4-4a1b-aa47-0381123f27b1.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Conte: avanti con le riforme fino al 2023

Italia 5 Stelle, Grillo: "Cambiare i poteri del Capo dello Stato"

Luigi Di Maio: "Il 2019 anno del cambiamento, istituiremo referendum propositivo senza quorum"

Condividi
Beppe Grillo fa la sua comparsa sul palco di Italia 5 Stelle al Circo Massimo sulle note della canzone blues 'Show me the way'. Il garante e co-fondatore si presenta con una manina di plastica in riferimento allla polemica di questi giorni sul decreto Fiscale.

Grillo scherza subito su Conte. "Noi abbiamo cambiato il mondo...guardate a Conte cosa è successo in in 4 mesi, era un ca... di professorino, che faceva l'esegesi del diritto e ora è qui, ca... noi cambieremo il mondo". Grillo si sofferma poi sul leader del movimento Luigi Di Maio: "Luigi è una macchina da guerra, nessuno riesce a metterlo in difficoltà. Solo io riesco, che so tutte le cose della sua vita...". 

Poi polemizza con i poteri del Capo dello Stato. "Mi hanno accusato di Vilipendio per una battutina che ripeto anche qui. Poi c'è stata la storia dell'impeachment. Noi dobbiamo riformare" il ruolo del Presidente della Repubblica: nomina 5 senatori a vita, è capo delle forze armate e del Csm. Bisogna togliere questi poteri". Così Beppe Grillo dal palco del Circo Massimo. ".. un capo dello Stato che presiede il Csm, capo delle forze armate. Non è più in sintonia col nostro modo di pensare", dice Grillo. 

E su Salvini dice: "Noi siamo strutturalmente come Dna diversi... lui è di pancia, anche io lo sono. Il Movimento è nato dalla pancia, che è un secondo cervello. Non ci vuole molto a capire chi hai di fronte". Così Beppe Grillo dal palco di Italia 5 Stelle. "L'etica della politica è la lealtà... Salvini è uno che dice una parola e la mantiene" e "questo è un miracolo", rimarca il garante del M5S.

"Questa sinistra è morta con questi intellettuali perché è diventata una cosa noiosa", ha detto Beppe Grillo "Il mondo sta cambiando", ha aggiunto. "Per questa sinistra non esiste il presente ma nemmeno il futuro. Vi sfido a dirmi un nome di un candidato alla segreteria, c'è questo qui, il segretario, che sembra il maggiordomo della famiglia Addams". Così Beppe Grillo dal palco di Italia 5 Stelle.

Le agenzie di rating? "Non ho più paura di nessuno e tantomeno di questi malati", dice Grillo. "Il debito non deve creare una colpa. Se avesse creato una colpa nel '53 la Germania lo avrebbe pagato e invece non l'ha pagato", dice Beppe Grillo dal palco di Italia 5 Stelle. "Il debito è immorale per tutti", scandisce il garante M5S.

"Vedo malati di mente, qui è pieno di psicopatici, psicopatici che ci danno dei lebbrosi come Macron. Ma la lebbra cosa volete che sia? Io mi tolgo due crosticine vado a Parigi e gliele tiro". Così Beppe Grillo che chiude la kermesse grillina 'Italia a 5 Stelle' al Circo Massimo a Roma.

Conte: avanti con riforme fino al 2023
"Ci aspetta un cammino ancora lungo, gli oppositori se ne facciano una ragione", dice il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dal palco della kermesse del M5s al Circo Massimo di Roma.  "Noi le promesse le manteniamo", ha detto Conte, ricordando il miliardo e mezzo per le vittime delle banche e ribadendo che "il reddito di cittadinanza ci sarà".  "Vogliamo un mare di riforme, ci stiamo lavorando dal primo giorno in cui ci siamo insediati. Abbiamo le idee chiare. L'arco lavorativo per fare tutto questo è lungo, scrivetelo: 2023".

"Molti provavano a dissuadermi dall'incominciare questa esperienza, invece ho accettato con convinzione. Io il Movimento lo conoscevo, già 5 anni prima mi era stata chiesta la disponibilità per l'organo di autogoverno della magistratura, e io all'epoca dissi 'non vi conosco', ma mi fu risposto di fare solo il mio dovere e non ho mai ricevuto una sola indicazione in 5 anni", ha affermato il premier.

Di Maio: il 2019 anno del cambiamento. Istituiremo referendum propositivo senza quorum
"Non era mai accaduto che un presidente del Consiglio sia salito su questo palco. Giuseppe Conte ci ha messo la faccia non dopo le elezioni, ma prima, quando dicevamo che saremmo andati al governo e ci dicevano che siamo degli incompetenti. Lui, professore ordinario all'apice della carriera, che all'epoca accettò di fare il ministro della Funzione pubblica di un governo di 'incompetenti'". Lo dice il vicepremier e capo politico M5S, Luigi Di Maio, dal palco di 'Italia 5 Stelle'. "Sono veramente orgoglioso del mio e del nostro presidente del Consiglio - aggiunge -. Conte è il cittadino che si fa Stato, che dopo aver fatto il suo dovere nella vita, fa il suo dovere in modo onesto e competente per rappresentare la nazione".

"Saremo protagonisti e ago della bilancia nel futuro Parlamento europeo": Lo ha detto il vicepremier e leader M5S Luigi Di Maio, parlando dal palco del Circo Massimo dove si sta per concludere la manifestazione Italia a 5 stelle. "Da una parte ci sono le destre populiste, dall'altra Pd-Fi, socialisti e popolari", ha aggiunto, suscitando i fischi della platea, che ha fermato dicendo "fermi, fermi, calma, non c'è bisogno".

"Dobbiamo creare - ha spiegato il vicepremier - un nuovo gruppo europeo, né di  destra né di sinistra, con tante forze emergenti di ragazzi giovani e meno giovani che stanno nascendo in tutta Europa".

"Il 2019 non sarà solo l'anno in cui vedrete realizzate le cose nel contratto di governo ma l'anno del cambiamento perché creeremo qualcosa di nuovo in Europa. Ci sono le europee, l'Europa cambierà che lo voglia o no".  "Ridaremo umanità e cuore a delle Istituzioni europee che hanno bisogno di un cambiamento". 

"Il 2019 sarà l'anno in cui istituiremo il referendum propositivo senza quorum. Sarà la fine di un percorso... l'abbiamo chiesto per anni e grazie al ministro Fraccaro sarà approvata la legge costituzionale che dà ai cittadini la possibilità di fare le leggi andando a votare". Così il vicepremier Luigi Di Maio dal palco di Italia 5 Stelle. In questo modo, ha sottolineato il leader M5S, "ci facciamo Stato al di là di chi viene o non viene eletto. Contemporaneamente mandiamo a casa 345 parlamentari".

Casaleggio: il cambiamento richiede fatica
"A me piace il mare. Mi appassionano tutte le sue creature, una in particolare è l'aragosta, un animale che cambia il carapace più volte nel corso della sua vita. Per continuare a crescere deve sostituirlo più volte facendo crescere quello nuovo. Questa storia può insegnarci molto. Il cambiamento richiede tempo e fatica, non è indolore". Così Davide Cadaleggio dal palco di Italia 5 Stelle.

"La manina" su Instagram 
Luigi Di Maio, Giuseppe Conte e Beppe Grillo assieme nel backstage di Italia 5 Stelle, sorridenti e con l'ormai celebre "manina" finta che Grillo tiene nella mano sinistra. È lo scatto pubblicato via Instagram da Luigi Di Maio.

Visualizza questo post su Instagram

Trova l'intruso 🤣

Un post condiviso da Luigi Di Maio (@luigi.di.maio) in data: