Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Johnson-a-Macron-la-Francia-si-riprenda-tutti-i-migranti-illegali-ab5637f0-59a0-4ed1-9f94-a60f8c7dcfb7.html | rainews/live/ | true
MONDO

La lettera del premier britannico

Johnson a Macron: la Francia si riprenda tutti i migranti illegali

Proposto un "accordo bilaterale di riammissione per consentire il ritorno di tutti i migranti illegali che attraversano la Manica". Darmanin annulla l'incontro con il ministro inglese

Condividi
Il premier britannico, Boris Johnson, ha proposto alla Francia di riprendersi indietro tutti i migranti che hanno attraversato il Canale della Manica per scoraggiare le partenze.

È uno dei cinque punti avanzati dal capo di Downing Street in una lettera al presidente francese Emmanuel Macron, alla luce della morte di 27 migranti in un naufragio al largo di Calais.

In una serie di messaggi su Twitter, Johnson ha spiegato la sua strategia per contrastare il flusso di migranti che tentano di attraversare la Manica per raggiungere il Regno Unito, fonte di tensione con la Francia.

In una lettera a Macron, il capo di Downing Street ha proposto di «lavorare immediatamente a un accordo bilaterale sui rimpatri con la Francia» e con «l'Ue». Una simile intesa con Parigi «avrebbe un impatto immediato e significativo», ha sostenuto Johnson: «Se coloro che raggiungono questo Paese venissero rapidamente rimpatriati, l'incentivo per le persone a mettere la propria vita nelle mani dei trafficanti si ridurrebbe notevolmente».

Mettendo l'accento sull'«urgenza della situazione», il premier britannico ha fatto riferimento alla proposta di «pattuglie congiunte per impedire che altre barche lascino le spiagge francesi», «sorveglianza aerea», «tecnologie più avanzate, come sensori e radar» ma anche «una migliore condivisione di intelligence in tempo reale».

Darmanin annulla l'incontro con ministro inglese
Il ministro dell'Interno francese, Gérald Darmanin, ha annullato l'incontro con il collega britannico, Priti Patel, previsto domenica a Calais per discutere del dossier sui migranti, in risposta al premier Boris Johnson che ha chiesto a Parigi di riprendere gli immigrati in arrivo in Gran Bretagna. In un messaggio a Patel, Darmanin sostiene che se la lettera del primo ministro britannico al presidente francese Emmanuel Macron è una «delusione», il fatto di averla resa pubblica «è ancora peggio».