Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Johnson-regno-unito-pericoloso-punto-svolta-e2c15541-76d2-4ef7-8e3a-a31e1ad26a88.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Nuove misure per fronteggiare l'emergenza

Coronavirus, Johnson: "Il Regno Unito è ad un pericoloso punto di svolta"

Pub chiusi alle 22, obbligo di mascherina, sospeso il piano per riportare i tifosi nello stadio, lavoro da casa. ​Esercito e polizia schierati contro diffusione esponenziale virus

Condividi
"La prospettiva di una seconda ondata è reale", il Regno Unito si trova a un "pericoloso punto di svolta" e "dobbiamo agire ora". Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson riferendo alla Camera dei Comuni la situazione del Covid-19 nel Regno Unito e annunciando l'introduzione di nuove misure restrittive già anticipate dal ministro dell'Ufficio governativo Michael Gove.
 
L'emergenza coronavirus è di nuovo "in ascesa" nel Regno Unito per questo si impongono nuove misure restrittive che tuttavia "non sono in alcun modo un nuovo lockdown", ha detto Johnson, indicando la prospettiva di una seconda ondata come "reale" sulla scia di "Francia, Spagna e altri Paesi" e confermando la decisione del suo governo di ripristinare limiti da giovedì agli orari di pub, ristoranti e bar di tutta l'Inghilterra (con coprifuoco alle 22), di tornare a incoraggiare il lavoro da casa, di estendere l'obbligo legale della mascherina e di introdurre controlli stringenti sul tetto massimo delle 6 persone nei contatti sociali. Rinviato inoltre il ritorno del pubblico negli eventi sportivi.

Johnson ha sottolineato che negli ultimi giorni i ricoveri in ospedale "sono raddoppiati", che il livello di allerta è salito a 4 e che "ora è il momento di agire" per evitare un lockdown generale e misure più pesanti.  Le nuove restrizioni "probabilmente rimarranno in vigore per sei mesi" e "se necessario il governo andrà oltre", ha detto il premier britannico precisando che la settimana prossima l'esecutivo sottoporrà al Parlamento un'estensione della legislazione di emergenza approvata in primavera nella fase più acuta della pandemia.

Esercito e polizia schierati contro diffusione esponenziale virus
Il premier ha annunciato che "se necessario sara' schierato anche l'esercito con la polizia per assicurare il rispetto delle nuove misure restrittive" per contrastare quello che lui stesso ha definito "esponenziale" la diffusione del coronavirus.
 
Nessun nuovo lockdown ma chi può lavori da casa
Le nuove regole anti-Covid annunciate in Inghilterra non sono un ritorno a un pieno lockdown, ma i dipendenti che possono lavorare da casa, dovrebbero farlo. E' il messaggio lanciato dal premier britannico parlando ai Comuni.
 
Pub e ristoranti chiusi alle 22
Da giovedì pub, bar e ristoranti dovranno chiudere anticipatamente alle 22 e sarà previsto solo il servizio al tavolo, ha annunciato Johnson. "Mi dispiace che  questo colpirà molte aziende che stanno appena rimettendosi in piedi,  ma dobbiamo agire", ha detto.

Mascherine nei luoghi pubblici
Nuovi luoghi pubblici in cui sarà richiesto l'uso della mascherina. Dovrà indossarla il personale di bar, ristoranti, alberghi e dei negozi al dettaglio, così come i passeggeri che viaggiano in taxi.

Al massimo in 6 insieme, 15 ai matrimoni, 30 ai funerali
Le esenzioni alla "regola del sei", che non consente assembramenti di più di sei persone di famiglie diverse, saranno ridotte. Ad esempio,  praticare sport di squadra al coperto in più di sei non sarà più consentito. E quando si tratta di matrimoni, il limite di ospiti ora si ridurrà a 15 mentre per i funerali a 30 persone.

Sospeso piano per riportare tifosi negli stadi
Il piano di allentamento delle regole per le gare sportive, per riportare i tifosi negli stadi a partire da ottobre "è stato sospeso",  ha annunciato il premier britannico Boris Johnson.

Scuole aperte ma nel rispetto misure anti contagio
Le scuole e le università rimarranno aperte, ma nel "rispetto" delle  norme anti contagio.
 
Multe per violazioni, altre misure se non si ferma
In Inghilterra multe raddoppiate a 200 sterline per coloro che non rispetteranno l'obbligo della mascherina o la 'regola dei sei', annunciato Johnson, avvertendo che se le nuove misure anti-Covid non faranno scendere l'indice di trasmissione Rt sotto 1, allora il governo "dispiegherà una maggiore potenza di fuoco con restrizioni significativamente maggiori".