Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Kepler-413-b-il-pianeta-pazzo-che-barcolla-ee36fd76-d0fe-4a3a-b601-5100fa268ef6.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

La scoperta dell'ente spaziale americano

La Nasa presenta Kepler 413-b, il pianeta che barcolla con le stagioni pazze

Un "nuovo mondo" dove le stagioni si alternano continuamente è stato scoperto dal telescopio Kepler. Si tratta di un gigante gassoso dove non è possibile lo sviluppo di alcuna forma di vita

Condividi
La rotazione di Kepler-413 b (Nasa)
Roma
Immaginate un pianeta con le stagioni molto irregolari, che si susseguono in continua alternanza, dove è impossibile scegliere se indossare bermuda o cappotto. Non è il globo terrestre "reso pazzo" dai cambiamenti climatici, ma un nuovo mondo scoperto dal telescopio spaziale Kepler della Nasa.

Il pianeta, denominato Kepler-413b, si trova a 2300 anni luce di distanza dalla Terra, nella costellazione del Cigno. La caratteristica che lo rende molto insolito è il suo "vacillare", dovuto all'inclinazione dell'asse di rotazione del pianeta, che può variare di ben 30 gradi in 11 anni, portando a cambiamenti rapidi e imprevedibili nelle stagioni. Per questo motivo il pianeta è stato soprannominato “Mondo pazzo“.

Il pianeta, che impega 66 giorni per ruotare intorno alla coppia di stelle, una nana rossa e una arancione, non può ospitare nessuna forma di vita. Su Kepler 413-b, infatti, le temperature sono così alte da renderlo inabitabile.

Gli esperti dicono che si tratta di un “gigante gassoso danzante”, dal peso approssimativo pari a circa 65 masse terrestri. L'orbita del pianeta è molto insolita perché inclinata di 2,5 gradi rispetto al piano dell'orbitale della due stelle nane. Per fare un paragone, basti pensare che la Terra varia di 23,5 gradi ogni 26.000 anni.