Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/La-Fifa-sospende-lo-stop-il-Barcellona-torna-sul-mercato-23b95c71-9b8f-45e9-9e07-b28084333b71.html | rainews/live/ | true
SPORT

Calcio

La Fifa sospende lo stop, il Barcellona torna sul mercato

Ribaltata la decisione dello scorso 2 aprile. Tanti gli arrivi previsti in casa blaugrana ma Messi potrebbe partire

Condividi
E' una notizia che riporta l’ottimismo in casa blaugrana, dopo le recenti ferite - sportive e giudiziarie - del Barcellona. La decisione della Fifa di accordare effetto sospensivo al ricorso presentato dal club catalano contro lo stop a due sessioni di mercato arriva in un momento non proprio felice per il club.

Tra rovesci nella Liga (titolo che sfugge), in Europa (fuori dalla Champions) e carte bollate (problemi fiscali di Leo Messi e ombre sul trasferimento di Neymar, costate le dimissioni di Sandro Rosell da presidente ed il rinvio a giudizio della società) se c'è una cosa di cui necessita il successore di Rosell, Josep Maria Bartomeu, è rinfrescare le usurate truppe in blaugrana.

Ora il mercato si riapre e non solo in entrata: potrebbero riprendere forza le voci su una cessione che fino a qualche mese fa sembrava da fantacalcio, quella dello stesso Messi. Per l'argentino il Paris Saint Germain si è detto disposto ad investire fino a 300 milioni di euro. Anche se i bookmakers inglesi hanno messo in cima alle proprie lavagne lo scambio tra la Pulce e il ‘Kun’ Aguero del Manchester City.

La necessità di immettere forze fresche si era infranta, il 2 aprile, sulla mazzata della Commissione disciplinare Fifa: blocco del mercato per un anno, fino a giugno del 2015. Niente movimenti, in entrata ed in uscita, sia in Spagna che all'estero, nella sessione estiva del 2014 e in quella di gennaio 2015. Con l'aggiunta di una multa di 370.000 euro. Nel mirino i tesseramenti 'illeciti' di dieci giocatori minorenni.

Il Barcellona ha subito presentato appello ed la Fifa ha di fatto 'riaperto' la campagna acquisti del Barcellona (dal prossimo 1 luglio) considerando "la complessità del caso" ed il fatto che la stessa Commissione "non sembra in grado di prendere una decisione al riguardo in tempi brevi per un eventuale ricorso del club al Tas".

Tornano così in auge una serie di affari che sembravano naufragati. A cominciare dall'arrivo in Catalogna del portiere tedesco Marc Andrè Ter Stegen, dal Borussia Moenchengladbach (al posto di Victor Valdes, in scadenza di contratto ed infortunatosi gravemente a fine marzo) e della stellina croata Alen Halilovic, 18 anni a giugno, sul quale si era scatenata un'asta in mezza Europa, che i dirigenti blaugrana sono riuscitia soffiare al Bayern Monaco. Altra priorità assoluta è un difensore, con obiettivo dichiarato il brasiliano David Luiz (Mourinho permettendo) o, in alternativa, il romanista Benatia.