Original qstring: refresh_ce | /dl/archivio-rainews/articoli/La-Russia-approva-lo-standard-per-le-sepolture-di-urgenza-di-massa-in-tempo-di-guerra-e-di-pace-e65902f7-1015-4dc1-9682-dce6df529588.html | rainews/live/ | true
MONDO

La scelta di Mosca

La Russia approva lo Standard per le sepolture d’urgenza di massa in tempo di guerra e di pace

Mai in URSS e nella Russia post-comunista è stato adottato un documento del genere. Una normativa che potrebbe essere applicata in caso di guerra, di disastri. O di una recrudescenza dell'epidemia di Covid-19

Condividi
Il Ministero per le situazioni d’emergenza russo (corpo militarizzato, analogo alla Protezione Civile italiana) ha elaborato e approvato lo Standard statale per le sepolture d’urgenza di massa in tempo di guerra e di pace che specifica i requisiti per le sepolture di massa. In altre parole, si tratta di fosse comuni.

Lo Standard stabilisce la superficie di una sepoltura di massa che non può superare 40 ettari di terra, non può essere collocata nei pressi dei corsi d’acqua utilizzati per balneazione o per presa d’acqua per uso domestico. Lo spazio tra le salme deve essere mezzo metro in verticale e in orizzontale, mentre gli spazi tra le salme devono essere riempiti da strati di terra e da ramaglie.

Quando si scelgono i luoghi di sepoltura per le salme, si devono prendere in considerazione le norme di sviluppo urbano, la distanza dagli edifici residenziali, le caratteristiche del rilievo e la fonte di approvvigionamento idrico.

Inoltre, il documento contiene istruzioni per l'organizzazione delle fosse comuni. La decisione di seppellire in una fossa comune è presa se il servizio sanitario ed epidemiologico ha emesso un parere in merito.
La rimozione dei resti da una fossa comune, secondo lo Standard, è possibile solo se le autorità regionali decidono di riseppellire tutti quelli sepolti lì.
Lo Standard propone come esempio illustrativo un caso in cui mille cadaveri devono essere sepolti entro tre giorni.

Il documento dispone che le autorità regionali facciano scorta in anticipo di bare, di sacchi per i cadaveri e di disinfettanti, e descrive la formazione di squadre di sepoltura di emergenza.
Si prescrive che i deceduti per infezioni particolarmente pericolose siano sepolti in bare galvanizzate ed ermeticamente chiuse. Le persone con un alto indice di radioattività possono essere sepolte in aree appositamente designate.

C’è da notare che sia nell’URSS sia nella Russia post-comunista non è mai esistito un documento del genere.

Stupisce anche la tempistica dell’approvazione e dell’entrata in vigore dello Standard: è stato approvato alla vigilia delle festività natalizie che in Russia possono durare fino al 13-14 gennaio e diventa operativo dal 1° febbraio. La procedura regolare per l’entrata in vigore degli standard nazionali russi non stabilisce il periodo fisso dell’entrata in vigore del documento, ma da prassi possono trascorrere 5-6 mesi, o addirittura un anno, prima che uno standard entri in vigore e diventi operativo.