Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Latina-sorprende-ladri-in-casa-spara-e-ne-uccide-uno-e54d7a9f-858d-41c1-b069-db522d181248.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Il fatto

Latina: sorprende ladri in casa, spara e ne uccide uno

Condividi
Ha sorpreso i ladri nell'abitazione dei genitori e ha sparato uccidendone uno. E' accaduto in via Palermo a Latina. Sulla vicenda indagano i poliziotti della squadra mobile di Latina.

Da una prima ricostruzione sembra che il figlio del proprietario sia andato a controllare dopo che è suonato l'allarme e ha sorpreso tre ladri. I due complici del ladro morto sono fuggiti.

L'arma sarebbe regolarmente detenuta.

"Ho visto uno dei ladri infilare la mano in tasca ed ho avuto paura, preso dal panico ho sparato molti colpi". E' quanto ha riferito alla polizia l'uomo, un avvocato di 47 anni che nel pomeriggio ha sorpreso tre ladri che stavano rubando nell'appartamento dei suoi genitori. L'avvocato aveva con sé due caricatori da 13 munizioni. Secondo una prima ricostruzione l'uomo avrebbe sparato almeno 6 colpi, finora la polizia ha trovato tre bossoli. 

Sulla base della testimonianza dell'uomo, questa sera mentre i due anziani genitori erano fuori casa, il figlio ha ricevuto sul suo cellulare, a cui è collegato il sistema antifurto della palazzina, la segnalazione di allarme. Così si è recato sul posto. Ha iniziato a fare il giro del giardino, verso il balcone del primo piano dove l'allarme segnalava l'effrazione. In quel momento - come ha riferito il 50enne - gli è andato incontro un uomo che con accento napoletano gli ha detto "che ci fai qui, stiamo a rubare". Il 50enne gli ha risposto: "Fermati, sto chiamando la polizia, sono il proprietario" e nel dirlo ha estratto la pistola che aveva con sé. L'uomo ha subito in passato minacce e aveva l'arma, con regolare porto per difesa personale. Mma dall'abitazione è arrivato un secondo uomo ed entrambi hanno continuato ad avvicinarsi al 50enne, "con fare minaccioso". L'avvocato avrebbe continuato a ripetere "sto chiamando la polizia", ma quando uno degli uomini ha messo una mano in tasca, "preso dal panico" ha iniziato a sparare.

I proiettili hanno colpito il terzo ladro che stava scendendo dalla scala appoggiata al muro della palazzina. La polizia di Latina ha trovato il ladro riverso ai piedi della scala. E' in corso la sua identificazione, dai primi riscontri sarebbe un giovane di circa 30 anni. Gli altri due ladri sono fuggiti e gli agenti li stanno cercando. Il 50enne che ha sparato invece è in questura, dove investigatori e magistrato lo stanno ascoltando.