Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Le-borse-europee-restano-deboli-in-attesa-del-ritorno-di-Wall-Street-0d99a914-7d8f-4e30-9076-c3b3000ba82f.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Le borse europee restano deboli in attesa del ritorno di Wall Street

Condividi
di Marzio Quaglino
Riapre Wall Street dopo la giornata festiva di ieri e i futures sugli indici sono positivi. Questo non basta ai listini europei per andare ancora più su, nonostante l’indice di fiducia delle imprese tedesche bene in febbraio. Milano, dopo sei rialzi consecutivi grazie anche all’effetto Draghi, ora viaggia poco sotto la parità (-0,06%). Piatte anche Parigi, Londra e Francoforte. Alla ribalta sul listino di Piazza Affari i titoli legati al petrolio come Saipem +2,18% e Tenaris +1,86%. Scende leggermente lo spread a 90 punti base, mentre il rendimento dei nostri Btp si conferma non lontano da minimi storici a 0,54%. Sul mercato delle materie prime continua la salita del petrolio, con il Brent del Mare del Nord che, a 63,23 dollari al barile, si porta ai massimi da 13 mesi a questa parta. Non si ferma la risalita dell’euro sul Dollaro con il cambio a 1,2164.