Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Le-notizie-dal-mondo-la-rassegna-stampa-internazionale-1975c541-1989-4006-94c2-b665951d32fb.html | rainews/live/ | true
MONDO

Lunedì 13 dicembre 2021

Le notizie dal mondo, la rassegna stampa internazionale

Condividi
di Paolo Cappelli
Ultimo giro dell'ultimo gran premio, Max Verstappen conquista il mondiale di Formula 1. 350 km di corsa e i tornado lasciano migliaia di americani senza casa, senza niente. Nuovo giro, nuova battaglia: la variante Omicron avanza ad una progressione che spinge Boris Johnson a parlare di marea in arrivo: torna la corsa ai vaccini sulle prime pagine mentre Emmanuel Macron inaugura oggi, di fatto il semestre europeo a presidenza francese con una visita a Budapest ai Paesi del blocco Viesegrad, l'est dell'Unione europea.

La Vanguardia
I casi Covid raddoppiano e mettono gli ospedali in allerta.
Netto incremento di ricoveri di ultrasessantenni nelle ultime due settimane, i medici avvertono: siamo alla vigilia dell'ondata di influenza. Ieri sera a Barcellona circa 3.000 persone, secondo la Guàrdia Urbana, hanno manifestato in centro contro la somministrazione di vaccini anti Ccovid, soprattutto ai bambini, nonché contro l'obbligo di green pass per accedere ad alcuni locali, compresi i ristoranti. In città esauriti in 30 minuti i vaccini disponibili senza prenotazione.  Il Ministero della Salute rafforzerà oggi la strategia di vaccinazione nella provincia di Barcellona con quattro veicoli per "continuare ad aumentare l'immunizzazione della popolazione".


Daily Telegraph
Un milione di vaccinazioni al giorno nella corsa per evitare il lockdown a Capodanno
Monito di Boris Johnson sull'ondata della marea in arrivo, tutti gli adulti devono sottoporsi a richiamo entro la fine del mese.





The Independent
Nel messaggio alla nazione il primo ministro ha chiesto di raddoppiare gli sforzi del piano di vaccinazione nazionale, sabato fermo a 530mila somministrazioni. Da oggi tutti possono ottenere il richiamo, innalzata l'allerta Covid a livello 4





The Times
Richiamo per tutti gli adulti entro la fine del mese.
Il servizio sanitario nazionale mobilitato, servono 15 milioni di vaccinazioni nelle prossime tre settimane. Salteranno molti appuntamenti negli ospedali per altre cure.





Daily Mirror
Vaccinatevi ora.
Corsa contro il tempo contro la variante Omicron.






The Guardian
Il primo ministro scommette su un milione di vaccinazioni al giorno per bloccare l'onda della marea Omicron.
Dato che "la protezione vaccinale contro la malattia sintomatica da Omicron è ridotta... i ricoveri da Omicron sono già in corso e probabilmente aumenteranno rapidamente", hanno detto i responsabili sanitari di Inghilterra Nord Irlanda Galles e Scozia. La crescente minaccia significa che l'imperativo ora è salvare vite umane e impedire che il servizio sanitario nazionale venga travolto "dall'onda anomala di Omicron", ha detto Boris Johnson. L'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito ha già avvertito che la nuova variante potrebbe produrre 1 milione di infezioni al giorno entro la notte di Capodanno. Il messaggio e il tono di Johnson hanno chiarito l'urgenza della minaccia. Ha chiarito che la vaccinazione è la principale, in realtà l'unica, tattica che il governo ha scelto, dato che un altro lockdown o qualcosa di simile per ora non è sulla carta. In parole povere, questo significa fare 1 milione o più di richiami al giorno d'ora in poi; il record ad oggi è del 20 marzo, 844mila, per i richiami è di 700mila il 10 novembre. Le prossime settimane, forse mesi, saranno dure per chi fa affidamento sul servizio sanitario e per chi ci lavora. 

SN
La prova per la fine del lockdown è stata un successo nonostante i controlli.
Sospiro di sollievo dopo la fine delle tre settimane di blocco: domenica non solo le istituzioni culturali come musei e teatri hanno potuto riaprire, ma anche i mercatini di Natale - una sorta di prova per l'apertura delle attività commerciali oggi.
Il cancelliere Karl Nehammer ha detto al giornale che il coronavirus e le misure adottate per contenerlo  dal rilevamento 2G alla maschere FFP2  resteranno per parecchio ancora. "Continueremo ad applicare le misure contro la pandemia in modo simile a una cintura di sicurezza." E non ha escluso la possibilità di ulteriori blocchi.  "Quello che il coronavirus ci ha insegnato è che non si può escludere nulla". La politica non dovrebbe" dare alla gente l'impressione che finalmente sappiamo come il virus si svilupperà". Il Cancelliere vuole conquistare gli scettici sui vaccini soprattutto con la persuasione: "Se non credete a me, a un politico, allora parlate con il vostro medico di famiglia". Il virus e non la politica di determinati gruppi, ha detto, è la causa della divisione sociale.

Le Parisien
2022, Jadot in aperta campagna.
Sondaggio Ispsos: il candidato ecologista non sfonda, oscilla fra il 6 e l'8% delle intenzioni di voto, anche se il 20% dei francesi pensano che Anne Hidalgo dovrebbe ritirarsi in suo favore





Liberation
Unione a sinistra
Al centro dell'attenzione dopo la proposta di Anne Hidalgo di primarie e malgrado gli appelli pressanti per unire gli sforzi, il candidato ecologista continua a tergiversare
Una "vittoria dell'estrema destra" "relega la Francia al rango di piccoli paesi xenofobi e razzisti", ha lanciato domenica a Perpignan la candidata socialista alla presidenza, Anne Hidalgo. In Piccardia questo fine settimana, Jadot ha nuovamente respinto la proposta di Anne Hidalgo di partecipare alle primarie. Nella sua Laon Jadot ha attaccato i reazionari, "la Francia della sconfitta", e ripetuto che "il cambiamento climatico è la più grande sfida del nostro secolo, è una sfida universale". Si considera già presidente della Repubblica "del clima". Ma la strada è ancora lunga: Yannick Jadot è ancora alla ricerca del suo slancio, dalla vittoria alle primarie degli ambientalisti di fine settembre. Sa che sarà "difficile". Guarda ai giovani per costruire "il mondo dopo". La nuova generazione che sta marciando contro il cambiamento climatico. Ma c'è un problema: finora quella generazione non è presente nella sua campagna.

Le Soir
I belgi a favore del nucleare
Solo il 15% degli intervistati ritengono che il Belgio dovrebbe uscire subito dal nucleare, come vorrebbe il governo entro il 2025. I fiamminghi sono i più scettici (13%) davanti ai valloni (18%) e ai cittadini di Bruxelles (24%).




Les Echos
Deficit, Europa: primo test fra Parigi e Berlino
Macron inaugura di fatto il semestre di presidenza francese con un viaggio a Est
Oggi a Budapest Emmanuel Macron non solo incontrerà il Primo Ministro ungherese, Viktor Orban, ma avrà anche accesso attraverso la sua partecipazione al vertice dei Paesi di Visegrad in serata ad altri tre leader dei Paesi dell'Est, il polacco Mateusz Morawiecki , lo slovacco Eduard Heger e il ceco Andrej Babiš. Macron cercherà di ottenere il sostegno dei paesi del gruppo di Visegrad sulle sue priorità: "la regolamentazione dei colossi digitali, la tutela di nuovi settori industriali nell'Unione, la sicurezza delle frontiere esterne, i Paesi Visegrad hanno votato anche a favore di un salario minimo europeo e sono a favore di una difesa europea per la maggior parte ", spiega una fonte dell'Eliseo. A livello bilaterale, sono preziosi alleati della Francia nella sua lotta per il riconoscimento del nucleare come energia di transizione. La situazione è però fragile e altamente infiammabile perché i due paesi più turbolenti di questa regione, Polonia e Ungheria, sono entrati in una contrapposizione frontale con le istituzioni europee. Il rischio di una crisi aperta sotto la presidenza francese è alto poiché la Corte di giustizia europea deve pronunciarsi all'inizio del 2022 su un nuovo meccanismo sanzionatorio, i cui primi destinatari saranno proprio Polonia e Ungheria. Se il dispositivo sarà convalidato dalla Corte, la Commissione ha già avvisato che lo attiverà immediatamente.

TAZ
Il Canale della vergogna.
Anche dopo l'annegamento di 27 migranti, migliaia di persone cercano di attraversare la Manica e restano accampate sulla costa francese, nella miseria e al freddo, sorvegliate dalla polizia, in attesa di tentare l'ingresso in Inghilterra.




FAZ
I ministri degli esteri dei G7 esortano la Russia a ridurre l'escalation in Ucraina
edito: le irrealistiche richieste di Putin. Scrive Nicholas Busse: che la NATO ritiri la sua promessa di adesione dell'Ucraina e che neanche un soldato occidentale sia di stanza vicino ai confini russi sono richieste irrealistiche fin dall'inizio e se Putin sperava che almeno alcuni in Europa fossero pronti a cedere, la riunione del G-7 nel fine settimana non lo avrà incoraggiato. L'unanimità dei principali paesi industrializzati occidentali lo avverte dei costi di nuove violazioni delle frontiere. Dal punto di vista tedesco, la messa in servizio del Nord Stream 2 sarebbe a quel punto difficilmente giustificabile. La più grande minaccia per Putin, tuttavia, è un'altra e non si può negoziare: il desiderio di autodeterminazione e democratizzazione nell'Europa orientale.  


WSJ
Il bilancio dei morti del tornado aumenta lungo le 250 miglia del suo percorso.
Nel Kentucky, il più colpito degli stati devastati dalle tempeste, i soccorsi sono continuati per tutto il giorno di domenica, anche se i funzionari stavano perdendo la speranza di trovare altri sopravvissuti. Almeno 80 persone nello stato sono state uccise dalle tempeste, ha detto domenica il governatore Andy Beshear, e si aspettava che il numero avrebbe superato le 100. A Mayfield, una città operaia di 10.000 persone nel sud-ovest dello stato, interi isolati erano stati rasi al suolo, con pile di travi d'acciaio, legno scheggiato e isolamento rimasti dove un tempo c'erano edifici a più piani. La tempesta aveva spogliato gli alberi di tutti i loro rami e gettato le auto a centinaia di metri da dove erano state parcheggiate. Circa 110 persone stavano lavorando in una fabbrica di candele Mayfield quando la tempesta ha colpito venerdì notte, ha detto  Beshear; solo 40 di loro sono state estratte in vita. Almeno 56.000 persone in Kentucky sono senza elettricità, ha detto il signor Beshear, e le case in molti luoghi mancano di tetti, porte e finestre, con temperature che scendono sotto lo zero.  

Lexington Herald (Kentucky)
Sgomenti e confusi i sopravvissuti del tornado vivono il trauma della fase di ricostruzione. Prima c'è stata la furia dei venti a 150 miglia all'ora che hanno danneggiato e distrutto centinaia di case e attività commerciali a Bowling Green e ucciso 12 persone. Ora arriva la frustrazione della ripresa. Trovare un posto dove stare. Scavare tra le macerie fradicie per recuperare alcuni vestiti e oggetti personali. Controllare i reclami assicurativi. Chissà quale assistenza sarà disponibile. Ottenere patenti di guida e carte di credito sostitutive. Questa è la realtà estenuante per molte persone a Bowling Green, investita dal tornado mortale sabato verso l'una di notte. Shalea Parke dice di aver perso tutto. "È straziante", ha detto in un rifugio della Croce Rossa in un liceo: "dovremo ricominciare tutto da capo". Deborah Gibson, 68 anni, la cui casa è stata distrutta, ha detto che è difficile persino capire da dove cominciare quando non hai nemmeno uno spazzolino da denti. Lei e suo figlio, Tony Trester, 44 anni hanno trascorso il resto della notte dopo la tempesta in un'auto fuori dal loro appartamento, poi sono venuti al rifugio domenica per prendere qualcosa da mangiare e capire i loro prossimi passi. "È difficile, quando tutta la tua vita viene portata via in pochi minuti", ha detto Trester.

NYT
In Kentucky, vita da sopravvissuti. Nella foto una famiglia che raccoglie le poche cose di casa rimaste a Dawson Springs, dove si cercano ancora dispersi.
Uno dei tornado che venerdì si è abbattuto su Kentucky, Arkansas, Illinois e altri stati si è abbattuto direttamente sulla stazione di consegna di Amazon a Edwardsville. Il bilancio è stato grave: sei persone sono morte , di cui 45 ne sono uscite vive, secondo il governatore dell'Illinois, JB Pritzker. In questo periodo sotto le feste Amazon assume centinaia di migliaia di lavoratori aggiuntivi, sia dipendenti a tempo pieno che appaltatori. Ieri le autorità hanno affermato che non ci sono state ulteriori segnalazioni di persone scomparse, ma che le ricerche continuano. Inizialmente non era chiaro quante persone fossero nel sito di Amazon.

Covid ha ucciso un americano su 100 dei più anziani
il 75% delle vittime (600mila ma alcuni dicono in realtà 800mila) aveva più di 65 anni. Fra gli ultra sessantacinquenni, è morto uno ogni 100; per chi ha meno di 65 anni, la proporzione è uno su 1400.

KZ
Il vincitore dell'epilogo di Abu Dhabi
all'ultimo giro dell'ultimo gran premio Max Verstappen sorpassa Hamilton e conquista il mondiale piloti a 24 anni.






Equipe
Un max di follia