Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Libia-il-cugino-di-Gheddafi-a-Tripoli-i-jihadisti-custodiscono-gas-sarin-lo-occidente-lo-sa-ad118f57-d621-4a23-a386-4c10c7b58f68.html | rainews/live/ | true
MONDO

Terrorismo

Libia,l'ex uomo forte di Gheddafi: "A Tripoli i jihadisti custodiscono gas sarin. L'occidente lo sa"

Grandi quantità di gas nervino trasferite dal deserto nel nord. "L'Occidente lo sa perfettamente- dice Gaddaf al Dam, cugino dell'ex rais- e per il timore che i jihadisti facciano uso del gas in Europa, cerca una legittimazione per intervenire militarmente nel Paese"

Condividi

Gli estremisti islamici, tra cui anche i jihadisti dello Stato Islamico (Isis), avrebbero messo le mani sull'arsenale di gas nervino dell'ex regime del colonnello Muhammar Gheddafi e lo avrebbero trasportato a Tripoli e nelle città del nord. A sostenerlo, è il cugino del defunto leader libico Ahmad Gaddaf al Dam. In un' intervista al quotidiano panarabo "al Sharq al Awsat", Gaddaf al Dam, che era l'inviato speciale in Egitto del defunto colonnello, ha affermato che "il letale gas Sarin che si trovava in depositi nascosti nel deserto nel Sud del Paese è stato trasferito in grande quantità da gruppi estremisti, tra i quali anche l'Isis, nelle città del Nord, compresa Tripoli".

Per l'ex uomo forte di Gheddafi, che ora vive in esilio in Egitto, questa arma chimica "è stata usata per la prima volta nel 2014". "L'Occidente sa perfettamente che gli estremisti in Libia sono in possesso del gas sarin", ha detto, e proprio "per il timore che i jihadisti facciano uso del gas nervino in attacchi terroristici in Europa" e, con iniziative come la conferenza di Roma sulla Libia, "cerca una legittimazione per intervenire militarmente nel Paese".

Il sarin è un gas nervino della famiglia degli organofosfati classificato come arma chimica di distruzione di massa. Fu ottenuto per la prima volta alla fine del 1938 da scienziati tedeschi della IG Farben durante i tentativi di sviluppare sostanze ad azione biocida.