Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Migranti-Austria-costruira-barriera-tecnica-a-confine-con-Slovenia-5dbb06ed-3037-4f40-bdee-29386e3415f5.html | rainews/live/ | true
MONDO

Ministro dell'interno austriaco: "Non sarà un muro"

Migranti. L'Austria costruirà una "barriera tecnica" al confine con la Slovenia

L'Austria annuncia la costruzione di una barriera lungo il confine con la Slovenia per "gestire meglio" il flusso dei migranti in transito. Il ministro dell'Interno: "Non sarà un muro per chiudere le frontiere"

Condividi
Rischia di essere l'ennesimo muro fra profughi in fuga da paesi martoriati dalla guerra e dalla fame e l'Europa. Le autorità austriache però evitano accuratamente di utilizzare la parola "muro" e preferiscono parlare di "barriera tecnica". Così il ministro dell'interno austriaco Johanna Mikl-Leitner definisce lo sbarramento che l'Austria inizierà a costruire lungo il confine con la Slovenia.

Mikl-Leitner ha spiegato che la costruzione non avrà lo scopo di chiudere la frontiera ma di consentire una migliore gestione del flusso di migranti: "Si tratta di permettere un accesso all'Austria ordinato e controllato, non di chiudere le nostre frontiere", ha detto il ministro, intervistata dalla radio pubblica austriaca.

Il ministro ha aggiunto che è necessario prendere "misure importanti e durature" di fronte al rischio di calche tra i migranti e rifugiati che attendono per ore alle frontiere, nel freddo pungente: "Sappiamo", ha spiegato, "che negli ultimi giorni e settimane i gruppi di migranti sono diventati sempre più impazienti, aggressivi e
tesi: se c'è gente che preme da dietro, con bambini e donne intrappolati nel mezzo, c'è bisogno di misure stabili e definitive".

 Mikl-Leitner non ha fornito ulteriori su come sarà strutturata la barriera. Secondo la stampa austriaca, sarà lunga chilometri. Il ministro dell'interno appartiene al partito conservatore che governa in coalizione con i socialdemocratici. Lo Spo del cancelliere Werner Faymann sembra approvare la proposta: il ministro della Difesa, Gerald Klug, anch'egli socialdemocratico, ha detto che sono possibili barriere e container nei valichi interessanti dalle rotte dei profughi  "per controllare l'arrivo dei migranti in maniera organizzata".