Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Migranti-Macedonia-sposta-truppe-al-confine-dice-che-la-grecia-non-collabora-0824bc80-9f36-4cd4-853f-9f95fde580c6.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'emergenza

Migranti, la Macedonia sposta le truppe al confine: "La Grecia non collabora"

L'altro ieri centinaia di migranti avevano lasciato il campo di Idomeni, in territorio greco, riuscendo a passare in Macedonia attraverso il fiume Suva Reka, ma erano stati poco dopo intercettati da polizia e militari che li avevano ricondotti tutti al confine

Condividi
La Macedonia ha spostato al confine con la Grecia un numero imprecisato di truppe che erano stazionate da tempo in prossimità del centro di accoglienza di Gevgelija, situato non lontano dalla frontiera. La decisione - secondo fonti informate a Skopje - è stata presa alla riunione del Consiglio di sicurezza convocato ieri per l'aggravarsii della situazione al confine della Grecia dove si trovano migliaia di profughi e migranti bloccati dopo la chiusura delle frontiere lungo la rotta balcanica. Non si tratta di nuove truppe ma solo di un loro spostamento, hanno comunque spiegato le fonti.

L'altro ieri centinaia di migranti avevano lasciato il campo al confine di Idomeni, in territorio greco, riuscendo a passare in Macedonia attraverso il fiume Suva Reka, ma erano stati poco dopo intercettati da polizia e militari che li avevano ricondotti tutti a Idomeni.

Il Presidente macedone Gjorge Ivanov, intanto punta il dito contro la Grecia. "Deve smettere - ha sostenuto - di consentire ai migranti di raggiungere il confine tra i due Paesi.

Austria offre aiuto a Macedonia per gestire il controllo delle frontiere 
L'Austria ha offerto assistenza alla Macedonia per gestire il controllo delle frontiere "pressate" dalla crisi dei rifugiati in corso in Europa. Lo ha riferito il quotidiano tedesco Die Welt citando il ministro della Difesa austriaco Hans Peter Doskozil. La scorsa settimana, la Macedonia e altri paesi della cosiddetta "Rotta dei Balcani" hanno chiuso le loro frontiere ai migranti irregolari.

Lunedì la Macedonia ha inviato 1.500 migranti che hanno attraversato illegalmente attraversato il confine a tornare in Grecia.  "L'Austria ha offerto sostegno alla Macedonia. Il ministero della Difesa sta attualmente verificando se possiamo aiutare con abbigliamento tecnico, come ad esempio occhiali per la visione notturna", ha detto Doskozil aggiungendo che l'Unione europea dovrebbe fornire un maggiore sostegno finanziario alla Macedonia, che sta affrontando enormi flussi di rifugiati in tutto il suo confine con la Grecia. "Il percorso dei Balcani occidentali deve rimanere assolutamente chiuso", ha aggiunto Doskozil.