Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Migranti-la-Alan-Kurdi-cerca-riparo-dal-maltempo-e-punta-verso-la-Sicilia-0d6dad69-6d82-452f-8107-248eb23d654e.html | rainews/live/ | true
MONDO

La scorsa notte evacuata una persona dalla Guardia costiera italiana

Migranti, la Alan Kurdi cerca riparo dal maltempo e punta verso la Sicilia

La nave, con a bordo 150 persone  soccorse lunedì in due diverse operazioni, si trova a sud della Sicilia senza il permesso di sbarcare né in Italia né a Malta

Condividi
Uno dei 150 migranti recuperati dalla Alan Kurdi è stato evacuato nella notte da una motovedetta della guardia costiera italiana.

La nave, con a bordo 150 persone  soccorse lunedì in due diverse operazioni, si trova a sud della Sicilia senza il permesso di sbarcare né in Italia né a Malta. "Non abbiamo ricevuto né cibo, né medicine, né carburate dall'Italia", accusa la ong tedesca Sea Eye.

La nave umanitaria si sta quindi dirigendo verso la Sicilia per cercare riparo dal maltempo in arrivo. "Abbiamo informato le autorità tedesche di questa decisione", spiega la ong.

Il centro di coordinamento del soccorso marittimo italiano (Mrcc), informa Sea Eye, "ha rifiutato la richiesta del capitano della Alan Kurdi Bärbel Beuse di cibo, medicine e carburante, dicendo che le motovedette per questo trasporto non erano disponibili a Lampedusa e Linosa. L'Italia ha indicato di rivolgersi a Malta che ha risposto di non essere disponibile ad aiutare. E la situazione a bordo sta peggiorando, perché la nave non è adatta per la sistemazione permanente di 150 persone. Avremo bisogno di cibo entro le prossime 48 ore, dice il capitano".   

Neanche il Centro di coordinamento marittimo tedesco (Mrcc diBrema), prosegue Sea Eye, si è detto disponibile ad intervenire per la nave battente bandiera tedesca. Così la Alan Kurdi si sta dirigendo verso la costa nordoccidentale della Sicilia per cercare rifugio.