Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Migranti-protesta-alla-periferia-di-Roma-per-un-edificio-che-ospita-i-profughi-6a5eb180-b023-4ac6-9b44-8904eedc17a6.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Roma

Migranti, protesta alla periferia di Roma per un edificio che ospita i profughi

A sostegno del presidio organizzato dai cittadini della zona di Casale San Nicola anche attivisti di estrema destra di Casapound. Gabrielli: "Rimuoveremo il blocco"

Condividi
I residenti di Casale San Nicola a Roma Nord hanno bloccato la strada di ingresso a tre furgoni e un suv del reparto mobile della Polizia. Con le mani alzate e all'urlo "abuso di potere" hanno bloccato la strada che porta all'ex scuola Socrate dove dovrebbe arrivare il primo gruppo di profughi, una ventina di 100 previsti che dovevano essere ospitati nello stabile. I residenti non fanno passare nessuno e stanno cantando l'inno d'italia. La polizia ha avviato una mediazione. "Abbiamo inviato 19 persone che devono soggiornare a Casale San Nicola e c'è un blocco stradale di cittadini che non permette che entrino. Ora sono sui mezzi ma
entreranno nel centro perché rimuoveremo il blocco. Non faremo passi indietro" ha dichiarato il prefetto di Roma, Franco Gabrielli.

Presenti anche gli attivisti di Casapound. Braccia alzate e tricolore alla mano, il movimento di estrema destra ha scritto in una nota che le 250 famiglie del piccolo comprensorio tra la via Braccianese e la Storta, al confine tra XIV e XV Municipio, "ritengono non solo l'edificio e la zona - molto isolata - inadeguate all'accoglienza, ma temono che l'arrivo di cento migranti su una popolazione di poco più 400 persone, finisca col diventare una vera e propria 'invasione', ingestibile dal punto di vista della sicurezza. Per questo sono determinati a non smettere di lottare neanche adesso, quando di fronte a loro vedono schierate con grande imponenza di mezzi le forze dell'ordine. Una protesta pacifica, certamente, ma che non si arresterà fino a quando non si avrà la certezza che Casale San Nicola resterà a loro".