Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Miliardario-Roman-Abramovich-acquisisce-la-cittadinanza-portoghese-42f83f3e-4117-43ad-a5d0-8c8f5c310c2f.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il miliardario russo Roman Abramovich acquisisce la cittadinanza portoghese

Condividi
Il miliardario russo Roman Abramovich ha acquisito la cittadinanza portoghese in base alla legge sulla naturalizzazione dei posteri degli ebrei sefarditi cacciati dal paese nel Cinquecento. L’origine sefardita di Abramovich è stata certificata dalla commissione ebraica sefardita di Lisbona.

Secondo l’entourage del miliardario, lui avrebbe condotto le ricerche genealogiche con l’assistenza dei rabbini e delle comunità ebraiche in diversi paesi, scoprendo che i suoi antenati vissero in Portogallo, prima di essere stati cacciati via e finire ad Amburgo e in Lituania.

Alla fine del 1496, il re Manuele I aspettava di ereditare un trono iberico unificato in virtù del suo matrimonio con la principessa Isabella, figlia dei re cattolici di Spagna. L'alleanza matrimoniale ha avuto un prezzo alto e non voluto: la partenza di tutti gli ebrei dal Portogallo. Il monarca cedette e firmò il decreto di espulsione, in attesa di una massiccia conversione di questa antica comunità religiosa così importante per la prosperità del regno. Molti però se ne sono andati per sempre. Questi sono gli ebrei sefarditi, poiché Sefarad è il nome ebraico della penisola iberica. Un tragico episodio della storia che, 525 anni dopo, ha permesso a Roman Abramovich, miliardario russo e proprietario del Chelsea, di diventare cittadino portoghese, il più ricco del paese.