Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Mogherini-ministro-esteri-Libia-7b44d9f4-68fe-4ec2-848d-c62820d9dceb.html | rainews/live/ | true
MONDO

Mogherini: Libia, comunità internazionale si mobiliti per rilanciare transizione democratica

In una giornata di intensi scontri a Tripoli e in altre aree del Paese, Mogherini è stata in costante contatto con l'ambasciatore italiano, Giuseppe Buccino Grimaldi, per essere aggiornata puntualmente degli sviluppi.

Condividi
"Prima che la situazione sfugga a ogni controllo, e la Libia imbocchi la strada della conflittualità in modo irreversibile, la comunità internazionale, dall'Unione Europea all'Onu, deve mobilitare tutti gli strumenti della diplomazia affinché la transizione verso la democrazia si compia con successo, con il coinvolgimento di  di tutte le parti". Così il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, sugli ultimi sviluppi in Libia che sta seguendo da gionri con grande preoccupazione.

In una giornata di intensi scontri a Tripoli e in altre aree del Paese, Mogherini è stata in costante contatto con l'ambasciatore italiano, Giuseppe Buccino Grimaldi, per essere aggiornata puntualmente degli sviluppi.

"La Libia è a un bivio del suo processo di transizione: da un lato ci sono la democrazia, che può affermarsi grazie alle prossime elezioni parlamentari e alla redazione di una nuova Carta costituzionale, e un futuro stabile grazie anche a immense risorse naturali; dall'altro una conflittualità diffusa e prolungata che aumenterebbe sofferenze, migrazioni e violazioni dei diritti umani", ha detto Mogherini.  

 "Ogni transizione deve affrontare lunghi percorsi e superare fasi critiche. Tuttavia vi sono momenti decisivi in cui è indispensabile trovare un accordo su ciò che unisce" e questo è uno di tali momenti.