Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Mosca-Kiev-torna-la-tensione-i-separatisti-filorussi-abbattono-un-aereo-da-caccia-ucraino-206b17ce-fe72-45bc-a80a-b3f690277010.html | rainews/live/ | true
MONDO

Nella regione di Lugansk

Mosca-Kiev torna la tensione, i separatisti filorussi abbattono un aereo da caccia ucraino

"Il MiG-29 aveva appena ultimato la sua missione e liquidato un gruppo di ribelli" fa sapere un portavoce dell'esercito ucraino. Il pilota si è lanciato ed è riuscito a mettersi in salvo

Condividi
Un aereo da caccia MiG-29 dell'esercito ucraino è stato abbattuto in mattinata dai separatisti filo-russi nella regione di Lugansk (Ucraina orientale): lo ha reso noto un portavoce militare ucraino.
 
"Un MiG-29 è stato abbattuto dai terroristi domenica mattina dopo aver completato la sua missione e liquidato un gruppo" di ribelli, ha detto Léonid Matioukhine, portavoce dell'operazione militare ucraina nell'est del Paese. "Il pilota si è lanciato. Dopo un'operazione di ricerca è stato trovato e ora si trova in un luogo sicuro", ha aggiunto.

L'abbattimento arriva mentre a Berlino si riuniscono i ministri degli Esteri di Russia e Ucraina: con gli omologhi francese e tedesco, torneranno a discutere della crisi tra Mosca e Kiev, in un clima che appariva più disteso dopo l'accordo raggiunto sulla gestione del convoglio russo destinato ai separatisti in Ucraina dell'Est.

Kiev ha riconosciuto la "legalità" del convoglio fermo in frontiera a 30 km da Donetsk, ma manca ancora l'ok ufficiale all'ingresso dei 300 camion russi che portano secondo Mosca 1.800 tonnellate di aiuti.