Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Nicola-Cosentino-condannato-a-9-anni-di-reclusione-per-concorso-esterno-in-associazione-mafiosa-c4ac07e3-3de5-4136-ab3d-47e72188a3cb.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere

Ex sottosegretario Cosentino condannato a 9 anni: concorso esterno in associazione mafiosa

Condividi
L'ex sottosegretario del Pdl Nicola Cosentino è stato condannato a nove anni di carcere e all'interdizione perpetua dai pubblici uffici per concorso esterno in associazione camorristica. La sentenza del tribunale di S. Maria Capua Vetere è stata letta in aula dopo circa 5 ore di camera di consiglio.

La condanna per Nicola Cosentino arriva dopo cinque anni di processo e 140 udienze. Il dibattimento concluso oggi è noto come 'Eco4', dal nome del consorzio per lo smaltimento rifiuti nel quale si concretizza, per la magistratura, il patto tra l'uomo politico e il clan dei Casalesi, ed è la più grave tra le vicende giudiziarie che hanno coinvolto in questi anni l'ex politico di Forza Italia, ovvero il concorso esterno in associazione mafiosa.

Circa un'ora prima della lettura della sentenza Cosentino ha lasciato l'aula per tornare nell'abitazione di Venafro (Isernia) dove si trova agli arresti domiciliari.

"E' una sentenza che non mi convince. La valuteremo. Sono convinto che Cosentino non abbia commesso il reato di concorso esterno in associazione mafiosa, aspettiamo le motivazioni", ha detto l'avvocato Agostino De Caro, uno dei difensori di Nicola Cosentino. Per il pm Alessandro Milita, la sentenza "rende merito al grande lavoro della Dda, sia dei colleghi attualmente in servizio sia da quelli che iniziarono l'inchiesta". La sentenza, gli hanno chiesto i cronisti, getta un'ombra sulla politica casertana? "E' riduttivo dire un'ombra", è stata la risposta del pm.