Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Omicidio-Ciro-Esposito-per-la-procura-il-coltello-che-feri-De-Santis-dei-tifosi-napoletani-f52ffc3f-0457-4e5b-9efd-dcd1b958ef25.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Omicidio Ciro Esposito.Pm:"E' di tifosi del Napoli il coltello che ferì De Santis.Tracce di sangue"

Le ferite ritrovate sul corpo di De Santis vennero denunciate già l'8 maggio scorso dai medici dell'Ospedale di Regina Coeli. Per la procura di Roma, sarebbero state provocate da un coltello appartenente ai supporter partenopei
 

Condividi
Secondo la Procura di Roma il coltello con il quale Gabriele De Santis è stato ferito ai fianchi appartiene ai tifosi del Napoli che parteciparono ai primi dei tre scontri  tra diverse fazioni il 3 maggio scorso in viale Tor di Quinto. Nel capo di imputazione relativo al concorso nel reato di rissa contestato a Ciro Esposito, Alfonso Esposito e Gennaro Fioretti, si legge infatti che i tre tifosi napoletani "hanno portato in luogo pubblico un coltello a serramanico di colore argento con manico in simil legno".  E proprio sul coltello, recuperato dagli investigatori  gli esperti del Racis hanno individuato la presenza di tracce ematiche riconducibili a De Santis. 

Le ferite da taglio ai fianchi di De Santis furono regolarmente refertate nella struttura sanitaria del carcere di Regina Coeli l'8 maggio scorso, quando  l'ex ultrà giallorosso si trovava in carcere per sostenere l'interrogatorio di garanzia davanti al gip che ne aveva convalidato l'arresto. Ferite che, come riportato nel diario clinico el carcere, furono "sottoposte a medicazione". Sempre a Regina Coeli, sulla fronte di De Santis venne rilevata anche una grossa ferita lacerocontusa, forse riconducibile al  calcio di una pistola, medicata con alcuni punti di sutura. Tutte queste lesioni furono poi riscontrate dai medici dell'ospedale Belcolle di Viterbo, dove De Santis fu trasferito il 25 giugno per motivi di sicurezza dopo la notizia della morte di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli gravemente ferito a colpi di pistola durante la  rissa di Tor di Quinto insieme agli altri supporter azzurri Alfonso Esposito e a Gennaro Fioretti.

Secondo la  procura e gli esperti del Racis, che  illustreranno oggi le conclusioni della perizia balistica in sede di incidente probatorio davanti al gip Giacomo Ebner, la pistola apparterrebbe a De Santis, indagato per omicidio volontario e duplice tentato omicidio.