Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Omicron-positivo-su-aereo-da-Africa-130-in-quarantena-in-Sardegna-2e75d382-d4cf-4ba8-ba5a-5c97ea4096a8.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

L'allarme è scattato sul volo Roma-Alghero

Passeggero del volo Roma-Alghero positivo. E' rientrato dall'Africa, 130 in quarantena

Condividi
L'allarme Omicron è scattato anche in Sardegna: sul volo Roma-Alghero di domenica un passeggero è risultato positivo al tampone. L'uomo era rientrato dall'Africa facendo scalo prima in Olanda e poi a Fiumicino e si sospetta possa essere stato infettato dalla nuova variante del virus. Immediate le misure di sicurezza: tutti i 130 passeggeri sono stati messi in quarantena e domattina eseguiranno i tamponi molecolari per stabilire se contagiati dal Covid. Sia il passeggero positivo sia tutti gli altri viaggiatori non hanno finora alcun sintomo della malattia. 

A bordo anche calciatori e dirigenti sportivi
Fra le persone che viaggiavano sul volo Roma Fiumicino-Alghero c'erano anche calciatori, dirigenti e tecnici della Torres Sassari di rientro dalla trasferta a Santa Maria Capua Vetere, in Campania, dove avevano disputato la partita del campionato di Serie D. Anche per loro è scattata la quarantena ed i prossimi incontri di campionato potrebbero saltare. 

Se positivi: tracciamento dei contatti stretti
Se fra i 130 passeggeri dovessero registrarsi altri casi positivi scatterà subito il tracciamento, anche per i contatti stretti di ciascuno contagiato: misure precauzionali come previsto dall'ordinanza del 26 novembre dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che prevede "misure speciali di vigilanza per 8 Stati africani considerati a rischio per la variante omicron".

La conferma di Omicron solo tra una settimana
Nel laboratorio di Microbiologia e virologia di Sassari sono già iniziate le operazioni di sequenziamento del virus riscontrato sul passeggero in arrivo dall'Africa, e nei primi giorni della prossima settimana si dovrebbe sapere se si tratta della variante Omicron. Da una prima analisi rapida, i sanitari hanno accertato che "non si è davanti al ceppo originario del Sars Cov 2", questo ha messo in allarme le autorità che hanno seguito il protocollo come da ordinanza.

Dopo il primo test programmato per domani, tutti i 130 passeggeri - anche se negativi - dovranno eseguire un secondo tampone fra dieci giorni, al termine del periodo di quarantena.